Tecnologie indossabili: smartwatch e smartband non decollano secondo Kantar

Il settore delle tecnologie indossabili stenta a decollare: ecco cosa dicono gli ultimi dati Kantar sul mercato di smartwatch e smartband.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il settore delle tecnologie indossabili stenta a decollare: ecco cosa dicono gli ultimi dati Kantar sul mercato di smartwatch e smartband.

Il settore delle tecnologie indossabili non sta vivendo un’età dell’oro, come forse molte aziende avevano previsto. Secondo i dati Kantar, infatti, i wereables ancora stentano a decollare e a riprova di ciò vengono in soccorso i dati relativi al primo trimestre 2016 sulla diffusione di smartwatch, smartband et similia. Stando a queste statistiche, i dispositivi indossabili che dominano maggiormente il mercato corrispondono al nome di smartband e fitness tracker, soprattutto negli Stati Uniti, mentre in Europa ci si sta convincendo sempre di più a sostituire il classico orologio a lancette con uno smartwatch innovativo e di ultima generazione.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]#Smartwatch e #smartband stentano a decollare secondo gli ultimi dati Kantar[/tweet_box]   Tuttavia, nonostante Apple Watch e Fitbit trainino rispettivamente il mercato degli smartwatch e quello degli smartband, il settore delle tecnologie indossabili non sta replicando il successo di quello degli smartphone. Si può parlare di flop, a oggi? Ancora no, almeno per il momento: bisognerà infatti attendere le innovazioni dei prossimi mesi per capire se quello dei wereables rappresenti un buco nell’acqua o abbia ancora delle possibilità di crescita a livello globale.   A quanto riportano gli ultimi dati Kantar, inoltre, il trend è diverso negli Stati Uniti rispetto all’Europa, ma il motivo del fatto che le tecnologie indossabili non decollano forse è da addursi proprio al mancato interesse da parte degli americani, che solitamente sono in prima linea quando si tratta di far avanzare nel mercato un determinato settore o dispositivo tecnologico. Secondo tali dati, infatti, negli Stati Uniti solamente poco più del 10% – il 12,2% per l’esattezza – possiede un dispositivo indossabile. Sempre negli Stati Uniti, inoltre, a dominare questo particolare mercato ci pensano gli smartband, ovvero i braccialetti intelligenti che dispongono di sensori e misuratori legati all’activity e al fitness tracker, con Fitbit che da sola detiene il 61,7% della quota di mercato.   In Europa, invece, si evince un calcolo del tutto diverso, quasi diametralmente opposto a quello rilevato negli Stati Uniti: nell’Europa a 4, che include Regno Unito, Italia, Francia e Germania, infatti, solamente il 6,6% dei consumatori possiede un dispositivo indossabile, con una percentuale dunque che rappresenta circa la metà di quella USA, segno emblematico di come siano proprio gli americani i principali trascinatori di questo tipo di mercato. E mentre negli USA vanno di gran moda gli smartband, in Europa sono gli smartwatch a dominare il mercato, occupando il 55,2% dell’intera quota, e con un 39% di consumatori – quasi 4 su 10 – che ha affermato di aver sostituito il classico orologio con un innovativo smartwatch – questa percentuale specifica risulta abbastanza simile anche negli USA, visto che si attesta al 31,9%.   Ma perché il settore dei dispositivi indossabili stenta a decollare? Forse per alcune componenti che non sembrano convincere appieno l’utenza – tra tutte l’autonomia di questi dispositivi che di certo non risulta di livello elevato – e proprio per questo le nuove tecnologie e le innovative finiture tecniche che dovrebbero arrivare nei prossimi mesi potrebbero rappresentare un importante punto di svolta per l’intero settore. Ricordando inoltre che nel prossimo autunno vedrà la luce Apple Watch 2, che secondo diversi analisti potrebbe rivoluzionare il mercato.   Per fare considerazioni più opportune e ragionate, dunque, bisognerà attendere le prossime analisi, prima di giudicare l’introduzione dei wereables nelle nostre vite come un autentico flop.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Nuove tecnologie, Smartband, Smartwatch