Tech Ed 2013: Microsoft presenta le sue novità cloud

Durante il primo giorno del Tech Ed 2013, Microsoft ha presentato le sue novità per i servizi cloud Azure e Intune. L'azienda di Redmond vuole dimostrare che non ha nulla da invidiare alle sue concorrenti.

di Viola Schirru, pubblicato il
Durante il primo giorno del Tech Ed 2013, Microsoft ha presentato le sue novità per i servizi cloud Azure e Intune. L'azienda di Redmond vuole dimostrare che non ha nulla da invidiare alle sue concorrenti.

Il futuro della rete è il cloud. Almeno per le aziende, target sul quale punta sempre più casa Microsoft. Proprio in questi giorni si sta svolgendo l’evento annuale organizzato dalla Redmond per presentare le sue ultime novità agli sviluppatori e agli operatori del settore IT. Si tratta di Tech Ed 2013 North America, che si svolgerà dal 3 al 6 giugno a New Orleans. Secondo le notizie trapelate dal blindato evento, pare che la Microsoft sia andata subito al dunque, illustrando già dal primo giorno del Tech Ed il suo progetto di implementare i servizi cloud di Azure e Intune. La Redmond ha infatti deciso di rilasciare il “Windows Azure Pack” per il nuovo Windows Server 2012 R2 e di integrare con esso anche Intune. Il vice presidente della sezione corporate development , Scott Guthrie, ha annunciato un abbassamento dei prezzi per quanto concerne l’utilizzo della “nuvola” di Azure. Questo “sconto” è atto a favorire i membri del MDN, ovvero il network degli sviluppatori Microsoft, che sono i veri protagonisti di Tech Ed, ed hanno accolto con grande entusiasmo la notizia. La Microsoft ce la sta mettendo proprio tutta, quest’anno, per conquistare gli sviluppatori e gli operatori dell’IT invitati al Tech Ed. Sempre durante il primo giorno dell’evento, ha messo in vendita i suoi tablet SurfaceRT e SurfacePro a prezzo di costo, al fine di permettere ai partecipanti alla conferenza  di sperimentare con questi dispositivi e il nuovo Windows 8.1. E’ probabile che durante il Tech Ed la Redmond illustri ai partecipanti anche le potenzialità di difesa dalla botnet del suo Azure. Azure sarà infatti utilizzata dalla Microsoft per il suo Cyber Threat Intelligence Program, che mira a combattere le azioni di cybercrime. La Microsoft offre ai suoi clienti ulteriori servizi di cloud, e lo fa  attraverso Intune, utilizzato da circa 35000 aziende in tutto il mondo. Durante il Tech Ed, Redmond ha lanciato una  nuova versione, la quale permetterà di integrare la gestione dei dispositivi Apple e Android nel sistema Intune, affinché i dipendenti di un’azienda siano facilitati nel compito di accedere alle risorse IT interne. Se questo è solo il programma del primo giorno, ci si può facilmente immaginare cosa riserveranno gli altri due. Microsoft sta mostrando i muscoli al mondo, per dimostrare che non ha nulla da invidiare ai giganti Apple e Google, che negli ultimi tempi sembrano offuscarla. Ma l’apparenza inganna..

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sistemi operativi

I commenti sono chiusi.