Tanti auguri, Wikipedia: 15 anni di enciclopedia 2.0

Tanti auguri a Wikipedia, che oggi compie la bellezza di 15 anni: ecco come l'enciclopedia virtuale più consultata al mondo ha cambiato il nostro modo di sapere.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Tanti auguri a Wikipedia, che oggi compie la bellezza di 15 anni: ecco come l'enciclopedia virtuale più consultata al mondo ha cambiato il nostro modo di sapere.

Era il lontano 15 gennaio del 2001 quando nacque sul web una prima enciclopedia virtuale nata dalla mente di Larry Sanger e Jimmy Wales e destinata a rivoluzionare per sempre il sapere. Stiamo naturalmente parlando di Wikipedia, che oggi compie ben 15 anni e, come di consueto, viene celebrata con una disamina su tutti i cambiamenti nel sapere che tale enciclopedia 2.0 ha portato agli utenti e al mondo intero. Nel 2005 l’enciplopedia virtuale vantava solamente 500 mila articoli, e solo in lingua inglese. A oggi Wikipedia conta ben 36 milioni di articoli e passa, diffusi in ben 280 lingue e con 80 mila volontari che contribuiscono quotidinamente al miglioramento delle voci enciclopediche, attraverso modifiche e nuovi inserimenti.  

Come Wikipedia ha cambiato il sapere

Una volta c’erano i grossi volumoni enciclopedici, solitamente divisi per lettere dell’alfabeto, che avevano il pregio di includere nelle loro migliaia e migliaia di pagine un sacco di voci. Moltissimo inchiostro, alcuni errori non proprio correggibili subito e soprattutto un sacco di spazio occupato nelle nostre librerie. Oggi, invece, c’è Wikipedia: una serie infinita di voci tra loro interlinkate che esemplifica degnamente il nome che porta – wiki in hawaiiano significa veloce – rendendo molto più rapide le ricerche e soprattutto gli spostamenti tra una voce e l’altra. Gli errori, così come le bufale e le finte biografie, permangono ancora, tanto da aver sollevato più di una volta molti dubbi sull’attendibilità e sulla veridicità delle notizie che si trovano su Wikipedia – e molto spesso, anche a ragione.  

Le 15 voci più modificate su Wikipedia

Per celebrare il suo quindicesimo compleanno, Wikimedia Foundation ha deciso di pubblicare le 15 voci che sono state più modificate dagli oltre 80 mila volontari che “lavorano” sull’enciclopedia virtuale. Ecco la classifica (accanto alla voce, il numero delle modifiche effettuate):  

  • George W. Bush: 45.862
  • List of WWE personnel: 42.863
  • Stati Uniti: 35.742
  • Wikipedia: 33.958
  • Michael Jackson: 28.152
  • Gesù: 28.084
  • Chiesa cattolica: 26.421
  • Lista dei programmi ABS-CBN: 25.188
  • Barack Obama: 24.708
  • Adolf Hitler: 24.612
  • Britney Spears: 23.802
  • Seconda Guerra Mondiale: 23.739
  • Morti nel 2013: 22.529
  • I Beatles: 22.399
  • India: 22.271

 

Elogi e critiche

Oggi Wikipedia è il settimo sito internet più visitato del mondo e la sua influenza sugli internauti di tutto il mondo è stata così forte tanto da far cambiare i programmi tradizionali alle enciclopedie più famose, come ad esempio Britannica che si è trasferita su internet, non portando però i risultati sperati. Anche Treccani ha modificato drasticamente il suo seguito, ma il presidente dell’Enciclopedia più famosa d’Italia, Massimo Bray, ha voluto comunque congratularsi con Wikipedia, affermando come tale enciclopedia, oltre ad aver democratizzato il sapere, si sia anche ispirata “al principio del continuo miglioramento delle sue voci attraverso un processo di editing aperto agli utenti”. Ciononostante, Bray cerca anche di porre l’attenzione sulla veridicità delle voci che si possono trovare su Wikipedia, che non sempre dunque è garante di verità. “Sono frequenti gli episodi di vandalismo sulle voci alterate o cancellate parzialmente; se da un lato i continui processi di revisioni tendono a far prevalere la componente migliorativa, dall’altra sono stati avanzati molto spesso dubbi sulla veridicità dei contenuti pubblicati”.   Insomma, Bray pone l’attenzione su uno dei principali difetti di Wikipedia: essendo un’enciclopedia aperta a tutti, tutti possono contribuire a modificarne le voci, anche senza sapere quello di cui stanno parlando o, peggio, volendo alterare appositamente il corso delle cose per come sono venute realmente. Su questo punto non possiamo che dare ragione a chi pensa che Wikipedia non sia la detentrice della verità enciclopedica assoluta, ma siamo comunque altrettanto convinti che la democratizzazione del sapere rappresenti una delle conquiste più importanti ottenute dal web. Dunque, buon compleanno Wikipedia!

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Buzz