Tado: 20 milioni di euro di finanziamento e il mercato dei termostati intelligenti cresce in Europa

Tado ha ricevuto un nuovo investimento di 20 milioni di euro: il mercato dei termostati intelligenti continua a crescere in Europa, e anche in Italia.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Tado ha ricevuto un nuovo investimento di 20 milioni di euro: il mercato dei termostati intelligenti continua a crescere in Europa, e anche in Italia.

Il settore dei termostati intelligenti sta vivendo una fase d’oro, in tutto il mercato europeo e anche in quello nostrano, di solito più restio agli altri Paesi quando si tratta di nuove tecnologie. Tado, leader europeo per lo sviluppo di soluzioni intelligenti per il riscaldamento e la climatizzazione domestica e marchio molto noto e rinomato a livello internazionale, ha annunciato nella giornata di oggi di aver conseguito un nuovo investimento di 20 milioni di euro, un finanziamento estremamente rilevante per lo sviluppo dell’azienda nel mercato italiano. Dopo questo ulteriore finanziamento, l’azienda di Monaco di Baviera specializzata nell’Internet of Things può contare su un venture capital complessivo di 50 milioni di euro. L’investimento è stato effettuato da INVEN CAPITAL, parte del capitale di rischio di CEZ GROUP, gruppo energetico internazionale che ha la sua base in Repubblica Ceca. Il suddetto investimento fa di Tado una delle startup specializzate nell’Internet delle cose più finanziate al mondo.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]#Tado guida il mercato dei termostati intelligenti[/tweet_box]   Come si legge dal comunicato stampa diffuso dalla startup, l’obiettivo è quello di dare a tutte le famiglie un sistema intelligente di termoregolazione, come ha spiegato il CEO di Tado Christian Deilmann. Inoltre, sempre dal comunicato si evince l’importanza di un termostato intelligente se raffrontato all’impatto ambientale e al clima in generale: “Nell’ecosistema della smarthome, i termostati intelligenti attestano un valore misurabile in termine di risparmio e comfort. Con tado° è possibile infatti risparmiare fino a un terzo sul consumo annuale di energia. I termostati intelligenti svolgeranno dunque un ruolo chiave nella lotta contro il cambiamento climatico”.   Non solo ambiente, ma anche redditività: secondo quanto riporta uno studio di Frost & Sullivan citato sul comunicato stampa, infatti, per il solo mercato europeo dei termostati intelligenti si stima entro il 2019 una crescita di ben 2,2 miliardi di euro. Sempre Deilmann afferma la bontà del suo prodotto: “Siamo leader nel mercato poiché utilizziamo una tecnologia davvero intelligente che offre un risparmio economico significativo, un elevato livello di comfort e un ottimo servizio utenti. tado° è parte integrante di ogni casa intelligente. Grazie a interfacce con importanti piattaforme smarthome, gli utenti attuali e futuri sono ben attrezzati per il futuro”. Il Managing Director di INVEN CAPITAL Petr Mikovec, ha così spiegato l’importante investimento: “tado° ci ha colpito per il percorso di crescita costante e come la strategia sia orientata ai servizi. INVEN CAPITAL è felice di supportarne l’ulteriore espansione internazionale”.   tado°, dunque, rappresenta il futuro ma anche una via aperta di prospettive per tutto il settore, in forte crescita nel mercato europeo e anche nel nostro, grazie alla sapiente combinazione di due fattori: risparmio del consumo energetico e impatto ambientale. Insomma, da qui alla fine del decennio pare che ne vedremo ancora delle belle.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Nuove tecnologie, Tecnologie per la casa