Per tenere sotto controllo le spese, dalla startup italiana omonima arriva Switcho

Un'app per tenere le spese sotto controllo, ecco Switcho.

di , pubblicato il
Switcho

Eccola la soluzione che molti stavano aspettando, un’app che permette di tenere a bada i nostri costi e che associa la voce spesa a quella del risparmio in un unico click. Stiamo parlando di Switcho, app creata da una startup tutta italiana.

Switcho, app per le spese

Switcho è un’app di finanza personale interamente orientata all’ottimizzazione delle proprie spese. La startup Switcho è già forte del successo ottenuto con la sua piattaforma web, con la quale ha aiutato già a risparmiare a ben 4 milioni di italiani, ora però vuole estendere la sua proposta con l’app omonima, così da coprire un maggior numero di clienti. Con l’app è possibile analizzare, classificare e quindi gestire le proprie spese, al fine di seguire tutte le azioni automatiche in modo da risparmiare osservando dov’è che andiamo a spendere di più e in che modo poter quindi intervenire per spendere meno ogni mese.

Il funzionamento di Switcho è molto semplice, una volta installato sul device dopo il download, basta associare l’app al nostro istituto bancario. L’associazione avviene in osservanza della direttiva europea PSD2, quindi si serve della medesima cybersecurity fornita dal nostro stesso istituto di credito. A questo punto, l’app restituisce in tempo reale tutte le spese effettuate e permette quindi all’utente di prendere il controllo dei propri risparmi andando a intervenire laddove l’analisi ha evidenziato una spesa eccessiva o problematica.

Switcho e l’algoritmo per risparmiare

È con l’algoritmo a base di intelligenza artificiale che Switcho ci aiuta a capire dove realmente intervenire per abbassare le spese e aumentare il risparmio. Ecco le parole di Marco Tricarico, cofounder e CEO di Switcho: “Con il sistema di analisi delle spese, oggi l’app è in grado di categorizzare tutte le spese e suggerire opzioni di risparmio sulle utenze, in particolare su quelle già ottimizzabili con la nostra piattaforma come luce, gas, internet e telefonia, delegando a noi di Switcho tutta la burocrazia del cambio. L’obiettivo è aggiungere nei prossimi mesi nuove soluzioni di ottimizzazione, come ad esempio le disdette di abbonamenti a servizi che non usiamo più o, al contrario, l’attivazione di piani più convenienti per i servizi che usiamo in modo ricorrente, compresi quelli digitali, da Netflix a Spotify, dal food delivery alle assicurazioni auto. Il lancio dell’app è un passo importantissimo per lo sviluppo di Switcho, non solo perché rappresenta una “maturazione” della startup in ottica fintech, ma soprattutto perché ci aiuta ulteriormente a realizzare quella che è stata la nostra missione sin dall’inizio, ovvero aiutare gli utenti a risparmiare sulle proprie spese”.

Potrebbe interessarti anche SketchAR è l’app che permette di creare, coniare e vendere disegni in NFT

Argomenti: ,