Super Mario 64 HD giocabile su browser, ma Nintendo lo rimuove

Aveva sorpreso molti il ritorno di Super Mario 64 HD giocabile su browser, un omaggio al character di Nintendo, che però l'azienda nipponica, per proteggere i diritti sul suo personaggio, ha subito deciso di far rimuovere.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Aveva sorpreso molti il ritorno di Super Mario 64 HD giocabile su browser, un omaggio al character di Nintendo, che però l'azienda nipponica, per proteggere i diritti sul suo personaggio, ha subito deciso di far rimuovere.

Era un progetto senza scopo di lucro e l’autore non voleva affatto monetizzare, ma dal Giappone hanno dimostrato ancora una volta la loro ferrea politica relativa alla protezione dei propri personaggi. Super Mario 64 HD era tornato giocabile – almeno il primo livello – su qualsiasi browser grazie al web player Unity, ma a Nintendo la mossa non è piaciuta e ha fatto rimuovere il contenuto. Da Gamespot a IGN, da The Verge a Gizmodo: in molti ne avevano scritto, sottolineando come non ci fosse intenzione di monetizzare con questa demo ripresa dal più famoso character di Nintendo.  

Super Mario 64 HD giocabile su PC, anzi no

Lui si chiama Erik Roystan Ross e ha ricreato il primo livello di Super Mario 64 HD rendendolo disponibile su una pagina accessibile a tutti e giocabile tramite qualsiasi browser con il web player Unity. Il gioco non era esattamente completo, nel senso che mancava qualche componente e qualche attacco di Mario, ma nel complesso Ross era riuscito a creare un quasi clone dell’originale Super Mario 64 HD.   Perché utilizziamo il passato? Perché Nintendo ha deciso di rimuoverlo, proteggendo così il suo personaggio. Quindi, sulla pagina dove prima era stato caricato il gioco, Ross ha deciso di pubblicare lo scambio di missive che lo ha portato a spiegare agli avvocati di Nintendo (e a CloudFlare che gli ha mandato la mail) la situazione. Si legge infatti in questa pagina, come il videogame Super Mario 64 sia proprietà di Nintendo, e siccome il sito di Ross permette agli utenti di giocare a un personaggio di Nintendo protetto da copyright e senza alcuna autorizzazione da parte di Nintendo, l’azienda nipponica ha richiesto di disabilitare immediatamente l’accesso pubblico al gioco.   Ross ha spiegato come il progetto sia stato realizzato per una demo e che, come già scritto da varie testate specializzate nel settore, non c’era nessuna intenzione di monetizzare con esso. Ross prosegue informando che il gioco è stato completamente rimosso, mettendosi a disposizione per ulteriore assistenza.   Insomma, dal giorno alla notte Super Mario 64 HD su browser non è più giocabile su questa pagina: Nintendo non ha visto di buon occhio la mossa di Erik Roystan Ross e ha evidenziato ancora una volta come sia solo lei l’azienda che detiene i diritti di vita e di morte dei propri personaggi. Ma, ci domandiamo noi, c’era proprio bisogno di rimuovere una demo giocabile senza fini di lucro con tutti i cloni di Super Mario che ci sono in giro?   Per ulteriori informazioni o se siete interessati al suo lavoro, date un’occhiata al blog di Erik Roystan Ross.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Videogiochi

I commenti sono chiusi.