Startup per scovare truffe con l’intelligenza artificiale raccoglie 6,8 milioni

Importante round di finanziamento chiuso da startup di protezione dalle frodi, la nSure AI.

di , pubblicato il
intelligenza artificiale

Grande colpo per startup di protezione dalle frodi nSure AI, chiuso round di finanziamento dal valore di 6,8 milioni di dollari. Il round è stato guidato da DisruptiveAI, Phoenix Insurance, Kamet , società di venture builder sostenuta da AXA, Moneta Seeds e investitori privati.

Finanziamento per startup contro le frodi

La startup nSure AI ha sede a Tel Aviv e conta attualmente 16 dipendenti. Si occupa di rilevamento delle frodi per beni digitali ad alto rischio, come carte regalo elettroniche, biglietti aerei, software e giochi. Il round aiuterà l’azienda a rafforzare l’intelligenza artificiale predittiva e gli algoritmi di apprendimento automatico che alimentano la piattaforma di protezione dalle frodi. Prima di questo round, la società ha ricevuto $ 550.000 in finanziamenti pre-seed da Kamet a marzo 2019.

Mentre la maggior parte degli strumenti di rilevamento delle frodi analizza ogni transazione online nel tentativo di decidere quali acquisti approvare e rifiutare, il motore di rischio di nSure AI sfrutta le tecniche di deep learning per identificare con precisione le transazioni fraudolente. A supportare la startup c’è la compagnia assicurativa AXA, la quale ha affermati di avere un indice di approvazione medio del 98% per gli acquisti, mentre ricordiamo che la media del settore è di circa l’80%. I fondatori Alex Zeltcer e Ziv Isaiah hanno avviato l’azienda dopo aver affrontato le sfide uniche affrontate dai rivenditori di risorse digitali.

Startup e cybersecurity

Il lavoro di questa startup è di grande interesse per la cybersecurity, e anche solo snocciolare alcuni dati può essere d’aiuto per la nostra sicurezza sul web. Infatti, la prima settimana della loro attività di carte regalo online ha rilevato che il 40% delle vendite era fraudolento, con conseguente storno di addebito.

NSure AI, che attualmente monitora e gestisce milioni di transazioni ogni mese, ha approvato un volume di quasi 1 miliardo di dollari da quando è stato attivato nel 2019. Il co-fondatore Zeltcer ha affermato che l’investimento “consente di registrare migliaia di nuovi commercianti, che possono sentirsi sicuri nella vendita di beni digitali ad alto rischio, senza accettare le frodi come parte del business”.

Potrebbe interessarti anche SketchAR è l’app che permette di creare, coniare e vendere disegni in NFT

Argomenti: ,