Social network anonimi: i segreti di Whisper e Secret

Cos'è un social network anonimo e perché ha così tanto successo? Andiamo a scoprire i segreti, è proprio il caso di dirlo, di due social come Whisper e Secret, accomunati dall'anonimato di chi scrive e da un bacino di utenti che si allarga sempre di più.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Cos'è un social network anonimo e perché ha così tanto successo? Andiamo a scoprire i segreti, è proprio il caso di dirlo, di due social come Whisper e Secret, accomunati dall'anonimato di chi scrive e da un bacino di utenti che si allarga sempre di più.

I social network sono stati pensati inizialmente per condividere stati d’animo, immagini e opinioni con la propria cerchia di amici. Tuttavia ultimamente sta dilagando una nuova tendenza, quella dei social network anonimi, una sorta di fase di rigetto dei social più popolari, dove si possono condividere segreti in forma assolutamente anonima senza correre il rischio di essere colti in fallo. Whisper e Secret sono i due principali social network anonimi dove è possibile scrivere dei post che possano tradursi in denunce, gridi d’allarme, malumori, attacchi e vendette private, ma anche messaggi semplici, ironici e brevi, insomma di vita normale. Perché Whisper e Secret hanno tanto successo? Perché tenersi un segreto, alla lunga, stanca.   LEGGI ANCHE Quanto vale un like su Facebook: i social network causano depressione? Potluck: il social network ideale per chi ama stare dietro le quinte  

Cos’è un social network anonimo

Un social network anonimo è la risposta al social network tradizionale, nel quale tutti, previa registrazione ma anche senza doversi necessariamente iscrivere (è il caso di Whisper) possono pubblicare i propri post senza paura di essere scoperti, bisbigliare o sussurrare segreti che difficilmente si portano dentro, come la volontà di licenziarsi da un posto di lavoro (provate a farlo su Facebook con il vostro capo che è un vostro amico), o perfino denunciare maltrattamenti. Anche qui esistono i like, i commenti e perfino la localizzazione (ma non è obbligatoria), mentre la particolarità sta nel poter condividere tramite i social network come Twitter o Facebook i contenuti postati. Social network come Whisper e Secret rappresentano decisamente una ventata d’aria fresca nel settore, non solo perché si differenziano dai social tradizionali per la loro anonimità, ma anche perché qui è possibile fare quello che su una piattaforma standard non si potrebbe pubblicare, vuoi per un motivo o per un altro. Il segreto del successo di Whisper e Secret sta nel fatto che in molti non riescono a tenere un segreto e che dunque vogliano spifferarlo a tutti, farlo leggere dalla propria cerchia di amici. Se su Twitter o Facebook o Google Plus qualcuno lancia un grido d’allarme, un messaggio che contiene disperazione e frustrazione, su questi tre social network l’utente che ha postato la sua richiesta d’aiuto, o almeno di essere compreso e/o ascoltato, viene nel 99% dei casi ignorato. Anche perché social come Twitter o Facebook non sono pensati per certi tipi di soggetti che evidentemente li hanno intesi come sfogatoi personali. Il segreto del successo di social network come Whisper o Secret sta proprio nel fatto che sono sfogatoi personali, ma tradotti come “segreti” hanno più fascino e appeal. E’ innegabile: se volete convincere qualcuno ad ascoltarvi, sussurrategli all’orecchio che dovete dirgli un segreto. Su Whisper e Secret si possono trovare messaggi semplici e banali come “Talvolta mi sento solo, anche se sto con gente che mi ama”, oppure più allarmanti come “A volte ho paura che il mio ragazzo mi picchi durante uno dei suoi attacchi di rabbia” . Il premio è quello di essere ascoltati: i messaggi non sono diretti nel vuoto, bensì diretti verso un uditorio interessato.  

Che differenza c’è tra Whisper e Secret?

Se Whisper è più simile a Twitter nel suo flusso costante di messaggi pubblicati con tanto d’immagine, Secret è un social network più personalizzabile, che offre la possibilità agli utenti di personalizzare i messaggi ricevuti in base a parametri come la localizzazione o i dati inerenti alla propria cerchia di amici. Nati fondamentalmente per essere usati sul proprio smartphone, perché l’immediatezza è senza dubbio l’elemento principale che li contraddistingue, Whisper e Secret stanno riscuotendo un grande successo tanto da aumentare giorno dopo giorno il bacino di utenti. Secret è arrivato anche in Italia: scaricabile di recente dal Play Store sui dispositivi Android, potrebbe essere l’inizio di un nuovo trend pronto a dilagare anche nel nostro Paese.  

Come Whisper e Secret arginano il fenomeno del bullismo

Potrebbe naturalmente essere un problema (e lo è già) il fenomeno del bullismo su social network anonimi. Il bullo del web, ormai è noto e risaputo, è chi ama nascondersi dietro uno schermo per insultare o offendere un conoscente e spingerlo a farlo sentire inferiore. Secret e Whisper sono sì anonimi, ma non stupidi: i due nuovi servizi hanno già pensato ai ripari, con un tracciamento e un’identificazione dell’utente che vengono adoperate solo quando sono pubblicati post offensivi contro qualcuno in particolare. In parole povere: scrivete quello che volete e vi lasceremo in pace, offendete nome e cognome in modo pesante e vi verremo a cercare. Con la speranza che non siano solo parole.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Social Media