Smartphone e radiazioni, la classifica dei device più pericolosi

Gli smartphone fanno male? Se lo chiedono in tanti, soprattutto dopo aver letto la lista dei device che emanano troppe radiazioni.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Gli smartphone fanno male? Se lo chiedono in tanti, soprattutto dopo aver letto la lista dei device che emanano troppe radiazioni.

Quando c’è di mezzo la salute, allora l’argomento si fa serio. Anche gli smartphone, come ogni dispositivo elettronico, emana delle radiazioni che devono essere controllate ed è meglio tenere lontani questi dispositivi dalle nostre delicate zone del corpo, quindi testa, cuore e genitali. Ma quali sono gli smartphone che emettono un maggior numero di radiazioni? Scopriamolo insieme.

Radiazioni smartphone, le liste bianche e nere

Abbiamo diviso la classifica in due parti, la prima è quella dedicata agli smartphone pericolosi, la black list con i device che emettono più radiazioni, oltre il limite, diciamo così, e sono quindi potenzialmente pericolosi per il nostro organismo. Noterete la forte presenza di prodotti cinesi, su tutti Xiaomi e Huawei, ma vi stupirete anche della presenza di Apple con ben tre iPhone. La seconda lista invece riguarda gli smartphone che emettono poche radiazioni. Le classifiche sono state stilate da Statista e pubblicate da Forbes qualche tempo fa.

Black List

Xiaomi Mi A1 1,75
OnePlus ST 1,68
Huawei Mate 9 1,64
Nokia Lumia 630 1,51
Huawei P9 Plus 1,48
Huawei GX8 1,44
Huawei P9 1,43
Huawei Nova Plus 1,41
OnePlus 5    1,39
Huawei P9 Lite 1,38
iPhone 7   1,38
Sony Xperia XZ1 Compact  1,36
iPhone 8    1,32
ZTE Axon 7 Mini    1,29
Blackberry DTEK60 1,28
iPhone 7 Plus  1,24

White List

Sony Xperia M5 0,14
Samsung Galaxy Note 8 0,17
Samsung Galaxy S6 edge+ 0,22
Google Pixel XL 0,25
Samsung Galaxy S8+ 0,26
Samsung Galaxy S7 edge 0,26
ZTE BLADE A910 0,27
LG Q6 0,28
Samsung Galaxy A5 (2016) 0,29
Motorola Moto g5 plus 0,30
Motorola Moto Z 0,30
ZTE BLADE A610 0,31
Nokia Lumia 535 0,32
Samsung Galaxy S8 0,32
Google Pixel 0,33

Potresti essere interessato anche a: Upscaling, cos’è e come funziona: si può davvero migliorare la qualità di un video?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone

I commenti sono chiusi.