Smartphone e radiazioni, ecco come scoprire quante ne emette il proprio device

Quante radiazioni emette il tuo smartphone? Ecco come scoprirlo con una semplice app da scaricare sul device.

di , pubblicato il
Quante radiazioni emette il tuo smartphone? Ecco come scoprirlo con una semplice app da scaricare sul device.

Da tempo ormai si parla di radiazioni degli smartphone, un argomento che suona sicuramente molto scomodo per i colossi del settore, ma dobbiamo anche dire che molti offrono prodotti davvero a basse radiazioni. Di seguito abbiamo una lista di device che emettono troppe radiazioni e una anche relative a smartphone che ne trasmettono pochissime. Se però non vi basta vedere se il vostro device è presente nell’elenco, ecco come scoprire manualmente quante radiazioni emette il vostro dispositivo.

Smartphone e radiazioni

Se volete scoprire quante radiazioni emette il vostro smartphone c’è l’app Quanta Monitor, la quale misura le emissioni causate dalle connettività wireless. La misurazione si basa sugli avanzati algoritmi di proprietà Cellraid che mostrano l’esposizione SAR e valuta i livelli di esposizione alle radiofrequenze a cui l’utente è sottoposto. L’app è scaricabile sul Play Store di Google.

Ecco invece la lista che vi avevamo presentato poco sopra.
Smartphone più radioattivi
Xiaomi Mi A1 1,75
OnePlus ST 1,68
Huawei Mate 9 1,64
Nokia Lumia 630 1,51
Huawei P9 Plus 1,48
Huawei GX8 1,44
Huawei P9 1,43
Huawei Nova Plus 1,41
OnePlus 5    1,39
Huawei P9 Lite 1,38
iPhone 7   1,38
Sony Xperia XZ1 Compact  1,36
iPhone 8    1,32
ZTE Axon 7 Mini    1,29
Blackberry DTEK60 1,28
iPhone 7 Plus  1,24
Smartphone meno radioattivi
Sony Xperia M5 0,14
Samsung Galaxy Note 8 0,17
Samsung Galaxy S6 edge+ 0,22
Google Pixel XL 0,25
Samsung Galaxy S8+ 0,26
Samsung Galaxy S7 edge 0,26
ZTE BLADE A910 0,27
LG Q6 0,28
Samsung Galaxy A5 (2016) 0,29
Motorola Moto g5 plus 0,30
Motorola Moto Z 0,30
ZTE BLADE A610 0,31
Nokia Lumia 535 0,32
Samsung Galaxy S8 0,32
Google Pixel 0,33

Potrebbe interessarti anche: Windows lancia l’allarme su Internet Explorer, c’è ancora chi lo usa come browser

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,