Quali smartphone fanno le migliori fotografie? La classifica

Ecco la classifica dei migliori smartphone a scattare fotografie.

di , pubblicato il
smartphone e fotografie

Secondo molti appassionati, gli iPhone, i Huawei e i Samsung sono dotati di processori in grado di fare foto davvero da urlo. Si difendono molto bene anche i Pixel di Google, mentre in questa speciale classifica non mancano certo gli Xiaomi. Gli esperti di DxoMark però non la pensano così. Secondo loro gli smartphone che fanno le foto migliori sono alcuni modelli in particolare, sempre comunque facenti parte di questi brand. Ecco quali.

Smartphone e fotografie, la classifica del migliori

Come dicevamo, scopriamo subito quali sono i migliori smartphone nel fare fotografie, ecco i device dal miglior comparto fotografico attualmente in circolazione secondo i punteggi assegnati dagli esperti di DxoMark.

Xiaomi MI 11 Ultra 143

Huawei Mate 40 Pro+ 139

Huawei Mate 40 Pro 136

Xiaomi Mi 10 Ultra 133
Huawei P40 Pro 132
Apple iPhone 12 Pro Max 130
Apple iPhone 12 Pro 128
Xiaomi Mi 10 Pro 128
Vivo X50 Pro+ 127
Oppo Find X2 Pro 126
Samsung Galaxy S20 Ultra 5G (Exynos) 126
Honor 30 Pro+ 125*
Apple iPhone 11 Pro Max 124
Huawei Mate 30 Pro 5G 123
Apple iPhone 12 122
Honor V30 Pro 122
Xiaomi Mi CC9 Pro Premium Edition 121
Huawei Mate 30 Pro 121
Samsung Galaxy Note 20 (Exynos) 120
Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G (Exynos) 120
Google Pixel 5 120
Xiaomi Redmi K30 Pro Zoom Edition 120
Apple iPhone 11 119
OnePlus 8 Pro 118
Samsung Galaxy S20+ (Exynos) 118

Smartphone e fotografie, le ragioni di un successo

Questa dunque la classifica dei migliori smartphone a scattare foto. Quando si parla di smartphone e fotografie si mettono in campo diversi fattori. Come molti appassionati sanno, ormai questi device hanno un comparto fotografico posteriore dotato di diversi sensori, dai 3 ai 4 solitamente. Ma non basta avere tanti sensori per fare ottime foto e video, e nemmeno essere dotati del sensore principale a tanti MP, come ad esempio molti che oggi escono e che presentano un sensore principale da 48 o addirittura 64 MP.

Certo, questo è un fattore determinante, ma non è certo l’ultimo, poiché il grande lavoro è comunque svolto anche dal processore, per questo motivo molti top di gamma, pur presentando magari meno sensori (come i Pixel di Google o gli iPhone di Apple) offrono comunque un comparto fotografico di primo livello, spesso superiore a device di fascia media che presentano invece 4 sensori posteriori.

Potrebbe interessarti anche Google Foto a pagamento, i prezzi del nuovo servizio e quando parte

Argomenti: