Smartphone Android con app bloccate, ecco cosa fare prima di perdere la pazienza

App Android non funzionanti o bloccate, ecco come risolvere il problema andando nelle impostazioni dello smartphone.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
App Android non funzionanti o bloccate, ecco come risolvere il problema andando nelle impostazioni dello smartphone.

Se state patendo le pene dell’inferno per il caldo e il vostro smartphone ci trova gusto a farvi innervosire ancora di più bloccando le app, allora è il caso che diate un’occhiata a questo articolo. Forse è bene precisare che non è il vostro smartphone a farvi i dispetti, ma qualcosa ovviamente in realtà non va.

Smartphone con app bloccate

E’ inoltre importante aggiungere che questa guida si riferisce esclusivamente agli smartphone Android, andremo quindi a trattare esclusivamente le app del Play Store, non tanto per il funzionamento delle app in questione, quanto per le procedure manuali da attuare sol device stesso. Andiamo quindi a vedere cosa fare in caso di app bloccate o di funzionamento non corretto delle applicazioni dello smartphone.

Potrebbe interessarti anche: Sony XZ2 Premium, caratteristiche top, ma prezzo davvero ostico

Ogni app installata immette nel vostro dispositivo una serie di file (cache e dati). Quelli cache sono temporanei e possono essere cancellati senza creare problemi, i dati effettivi dell’app sono invece permanenti e sono necessari proprio per il corretto funzionamento dell’app stessa. Per cancellare la cache, andare in Impostazioni > Applicazioni, individuare l’app problematica e toccarla per visualizzare la sua scheda informativa e di gestione.

A questo punto, il passo successivo da attuare è quello di terminare l’esecuzione dell’applicazione prima di andare ad affrontare lo step successivo. Bisogna andare in Memoria, poi in Archiviazione, troverete il pulsante Cancella Cache e il gioco è fatto. Potete ora riavviare l’app per vedere se funziona correttamente. In caso contrario tornate in Archiviazione e cliccate su Cancella Dati. Tale procedura comporta la perdita dei dati salvati, e funzioni personalizzate. Uno scotto da pagare se si vuole risolvere il problema una volta per tutte.

Potrebbe interessarti anche: Database Facebook, ecco l’archivio del nostro profilo e come scaricarlo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Applicazioni Android