Silicon Valley: quando la tv racconta gli eroi di oggi

The Big Bang Theory vi ha stancato? Difficile crederlo, comunque non c’è nessun problema: archiviato il periodo di lutto, possiamo già lanciarci nella visione di un’altra serie televisiva che potrebbe divertirci molto. Stiamo parlando di Silicon Valley, nuovo prodotto HBO che punta a un pubblico di geek e nerd, ma non solo, e che tende […]

di Daniele Sforza, pubblicato il
The Big Bang Theory vi ha stancato? Difficile crederlo, comunque non c’è nessun problema: archiviato il periodo di lutto, possiamo già lanciarci nella visione di un’altra serie televisiva che potrebbe divertirci molto. Stiamo parlando di Silicon Valley, nuovo prodotto HBO che punta a un pubblico di geek e nerd, ma non solo, e che tende […]

The Big Bang Theory vi ha stancato? Difficile crederlo, comunque non c’è nessun problema: archiviato il periodo di lutto, possiamo già lanciarci nella visione di un’altra serie televisiva che potrebbe divertirci molto. Stiamo parlando di Silicon Valley, nuovo prodotto HBO che punta a un pubblico di geek e nerd, ma non solo, e che tende a raccontare gli eroi del nostro quotidiano. La serie non parla dell’infanzia di Steve Jobs, né è il ritratto storico di uno dei grandi nomi della tecnologia di oggi. Parla invece di un ragazzo che inventa un servizio online basato su un algoritmo interessante che attira la curiosità e l’interesse di alcuni investitori. Indeciso se vendere subito dietro il suono frusciante dei bei dollaroni o far crescere la start-up, il protagonista deciderà per questa seconda opzione, con tutte le conseguenze del caso. 

 

LEGGI ANCHE

5 web series italiane (e straniere) da non perdere

 

Silicon Valley: uno sguardo agli eroi quotidiani

In verità, il pilota di Silicon Valley non è così entusiasmante come pensavamo. Cliché e stereotipi la fanno da padroni e alla fine ci facciamo invadere da un senso di déjà-vu. Il fatto è un altro: Silicon Valley è l’ennesima testimonianza di come cambino le figure iconiche nel tempo: se fino a qualche anno fa ci innamoravamo di storie che raccontavano la vita di scrittori maledetti e rockstar fuori di testa, oggi poniamo più interesse verso le figure di uomini che hanno rivoluzionato e stanno rivoluzionando il nostro modo di vivere. 

Steve Jobs, Mark Zuckerberg, Julian Assange… sono solo alcuni tra i nomi più sfruttati dall’industria per dare in pasto al pubblico storie degne di essere raccontate (a volte con qualche invenzione di troppo). Gli eroi di oggi non sono gli scrittori o i poeti che ci fanno emozionare; le rockstar resistono ancora, certo, ma ad affascinare di più il pubblico sembrano esserci proprio quei ragazzi occhialuti e asociali che passano tutta la giornata dietro lo schermo di un computer, vivono in California, conoscono il profumo dei soldi sin dalla giovane età e pensano a una start-up. 

E così anche il concetto di nerd o geek non è più sinonimo di isolamento totale, sfiga o eterna adolescenza. Oggi, se sei un nerd o un geek sei sicuramente molto più interessante di tutti gli altri e, forse, con un po’ di fortuna, potresti anche diventare (o esserlo già) ricco.

Algoritmi, codice HTML, software e sviluppatori: chi l’avrebbe detto che un giorno l’ingegneria informatica sarebbe diventata così cool?

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web