Sapevate che le stampanti 3D possono produrre anche cioccolata?

Cosa si può fare con le stampanti 3D? Praticamente tutto, anche produrre cioccolato commestibile. E' successo a Roma e l'idea ha già fatto il giro del Paese e (forse) del mondo.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Cosa si può fare con le stampanti 3D? Praticamente tutto, anche produrre cioccolato commestibile. E' successo a Roma e l'idea ha già fatto il giro del Paese e (forse) del mondo.

Si fa un gran parlare delle stampanti 3D ma molti ancora si chiedono cosa si possa fare effettivamente con questi nuovi prodotti. Beh, la risposta a questa domanda è: praticamente tutto, anche la cioccolata! Dai gioielli agli oggetti, basta avere un’idea, progettarla, programmarla e mandarla in stampa. E l’idea diventa realtà… tridimensionale.

Prendiamo ad esempio quella stamperia 3D a Roma dove si produce cioccolato: non è una dimostrazione perfetta di come tecnologia e artigianato possano produrre un nuovo rinascimento italiano all’insegna dell’innovazione?

 

LEGGI ANCHE

CES 2014: cosa fanno le stampanti 3D Replicator di MakerBot?

 

Se un giorno compreremo cioccolata prodotta da una stampante 3D…

Antica Dolceria Bonajuto (per la cioccolata), PowerWASP (per le stampanti 3D) e 3DiTALY (per il progetto innovativo), ed ecco che da questa sinergia ci ritroviamo a parlare di stampanti 3D che producono cioccolato commestibile

Dopo aver appreso informazioni su come realizzare il cioccolato (quello di Modica, mica uno qualunque), lo scopo finale consiste nel diventare “fornitori per pasticcerie” oppure spingersi più in là: “creare prodotti dolciari”, approfittando dei costi più bassi e del risparmio di tempo e forza lavoro. 

Ma come si produce la cioccolata attraverso una stampante 3D? Dopo aver fuso la pasta di cioccolato a una temperatura di 31 gradi, il liquido viene versato in una siringa e iniettata nel braccio meccanico della stampante 3D appositamente creata per l’occasione. Ogni stampante 3D ha infatti un linguaggio di programmazione e viene realizzata apposta per creare determinate tipologie di prodotti, altrimenti la cioccolata prodotta in questo caso non sarebbe commestibile. 

Risparmio di tempo e forza lavoro: naturale! Chi lo avrebbe mai detto che la cioccolata del futuro si sarebbe fatta stampare?

Se non volete perdervi come si fa a stampare cioccolato, l’appuntamento è per l’11 maggio a Ragusa, dove 3DiTALY inaugurerà il suo nuovo store. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Stampanti 3D