Samsung pensa già al Galaxy S9

Tutte le novità dal mondo Samsung: l'azienda coreana ha già in mente come dovrà necessariamente essere il Galaxy S9 e si parla di processore a 7nm.

di , pubblicato il
Tutte le novità dal mondo Samsung: l'azienda coreana ha già in mente come dovrà necessariamente essere il Galaxy S9 e si parla di processore a 7nm.

Non è ancora uscito il Galaxy S8 (che dovrebbe arrivare il 21 aprile) che già si parla del suo successore, il Galaxy S9. Non si tratta di un esercizio di stile, né di qualcosa di puramente immaginario: a parlare, infatti, non è una fonte qualunque, un analista, un insider o un blogger, bensì Heo Kuk, direttore della Samsung Semiconductor System LSI Division, uno che, per così dire, ne sa qualcosa. Ebbene, l’azienda coreana starebbe lavorando al primo processore capace di sfruttare la tecnologia a 7nm (nanometri), le cui potenzialità comunque sono tutte ancora da scoprire così come le inside che potrebbe tendere.

Ma vediamo più nello specifico di cosa si tratta.

Ecco Apple iPhone 8 (2017): le 5 novità più eccitanti e più attese.

Galaxy S9 con processore a 7nm: rumors direttamente dalla Samsung

Si tratta di una sfida: a lavorare intorno alla tecnologia a 7nm per i processori è anche la TSMC, l’azienda taiwanese che collabora solitamente con la Apple per la produzione dei chip della serie ‘A’. Ancora una volta, dunque, la sfida Samsung/Apple sembra essere all’ordine del giorno: stando alle ultime notizie, infatti, la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company avrebbe intenzione di arrischiare la produzione di questo particolarissimo chip già quest’anno, mentre l’azienda coreana (scottata dal Note 7) ha deciso di dare tempi più rilassati allo sviluppo e quindi rinviare la (eventuale) rivoluzione al 2018.

Qui trovate Huawei P10, rumors: prezzo più alto del P9 e aggiornamenti sulla scheda tecnica.

Dunque, il Galaxy S9 dovrebbe essere il primo top gamma di un’azienda importante ad avere il processore con l’architettura a 7nm per il proprio processore e, considerato che con il silicio non si potrà scendere al di sotto dei 5nm (stando a quanto dicono gli esperti), si tratterebbe quasi del punto massimo di sviluppo possibile nel settore mobile.

Ecco, invece, Nokia, smartphone e tablet 2017: Snapdragon 835 e scheda tecnica super, annuncio al MWC 2017?

Il processore a 7nm sul Galaxy S9? Attenzione allo sviluppo

Non è una cosa così semplice produrre e sviluppare un processore con architettura a 7nm (considerando anche che SnapDragon 835 sarà il primo ad averla a 10nm). Mister Kuk ha spiegato, infatti, che lo sviluppo è molto delicato perché occorre prima mettere in campo una nuova tecnologia EUV, equipaggiamento per la litografia a raggi ultravioletti estremi, per cercare di ridurre al minimo lo spazio occupato dai transistor microscopici di cui sarà dotato. Insomma, al momento – questo il concetto espresso – è difficile immaginare una produzione che sia realmente di massa come richiesto da un top gamma di successo come il Galaxy S9. La Samsung, comunque, ha accettato la sfida che si tradurrebbe in minore riscaldamento per il dispositivo e, di conseguenza, a una riduzione importante del consumo energetico e quindi a un allungamento decisivo della durata della batteria.

Insomma, il mondo dell’hi-tech funziona così: si lavora sempre e soprattutto per il futuro remoto.

Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.