Samsung Infinity Flex Display, lo schermo flessibile a bordo di Galaxy X

Presentato il nuovo schermo flessibile di casa Samsung, sarà a bordo del prossimo Galaxy X nel 2019.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Presentato il nuovo schermo flessibile di casa Samsung, sarà a bordo del prossimo Galaxy X nel 2019.

Presentato finalmente lo smartphone pieghevole, alla fine Samsung ce l’ha fatta, o almeno così sembra. Durante la prima giornata del Developer Conference è stato presentato l’Infinity Flex Display, schermo flessibile che sarà montato sul prossimo Galaxy X.

Samsung prepara lo smartphone pieghevole

Ne è passato di tempo da quando abbiamo visto il prototipo di uno smartphone pieghevole, dopo anni però finalmente ce l’abbiamo fatta, più o meno. E già, perché il prototipo presentato sul palco non è affatto quello visto qualche anno fa, quello cioè che si piegava come un floglio di carta, ma sembra in questo caso più un vecchio Motorola. Insomma, quello mostrato in questa occasione sembra un DynaTAC del 1984. Si tratta infatti di di un pannello OLED che può essere piegato per consentire un utilizzo in modalità mini tablet o, da chiuso, una classica da smartphone, tramite l’ausilio di un terzo pannello, esterno.

Potrebbe interessarti anche: App oroscopo infette nello store, home baking a rischio

Come dicevamo, tale meccansmo sarà montato sul prossimo Galaxy X, quindi dovremo attendere il 2019 e non certo nei primi mesi. A conti fatti però Samsung ha meno di un annetto per sviluppare il prodotto al meglio, ricordiamo infatti che quello mostrato è solo un prototipo abbozzato, immaginiamo quindi che alla fine il risultato conclusiva avrà un design e una costruzione più moderna e accattivante. Ma cosa potrà fare questo device? Non essendo ancora molto sexy esteticamente, la presentazione ha cercato di conquistare il pubblico con le funzioni. Si tratta di un device multitasking che permette l’utilizzo di tre applicazioni in conteporanea.

In pratica, all’apertura totale del pannello che misurerà circa 7 pollici, potremo scegliere di vedere un contenuto unico gigante in stile tablet, oppure utilizzare i tre schermi per effettuare tre diverse operazioni, proprio come se avessimo tre smartphone collegati tra loro, che però possono effettuare tre operazioni separatamente. Naturalmente, una tale funzionalità necessità anche di una nuova interfaccia, cambieranno quindi diverse gesture per facilitare il funzionamento di questo moltitasking, sicuramente facilitato anche dal neo Android 10 Q che farà girare appunto il Galaxy X del prossimo anno.

Potrebbe interessarti anche: Amazon a Milano, arriva un negozio fisico per prepararsi al Black Friday

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Rumors Samsung Galaxy, Rumors Smartphone, Smartphone