Samsung Galaxy Note 8: perché costerà 1000 (e più) euro e perché le vendite saranno alte

Il più costoso smartphone Samsung di tutti i tempi: quali sono le specifiche segrete per cui il Galaxy Note 8 dovrebbe costare più di 1000 euro?

di , pubblicato il
Il più costoso smartphone Samsung di tutti i tempi: quali sono le specifiche segrete per cui il Galaxy Note 8 dovrebbe costare più di 1000 euro?

È già stato battezzato lo smartphone Samsung più costoso di tutti i tempi: Galaxy Note 8 è stato annunciato – ma si tratta sempre di rumors – con un prezzo che potrebbe tranquillamente superare i 1000 euro. Nei medesimi giorni – quasi per una bizzarra regola di par condicio – è uscita una notizia più o meno dello stesso tenore anche intorno a iPhone 8: il melafonino del decennale costerà 1000 e più euro.

Insomma, il trend è in salita già dal 2016, ma il salto nel 2017 sarà davvero clamoroso: più di 100 euro rispetto al top gamma precedente al momento del lancio. Ecco, comunque, perché Samsung Galaxy Note 8 costerà molto, ma anche perché le persone lo acquisteranno comunque.

Qui, Huawei Mate 10 sfida impunemente Samsung Galaxy Note 8: 4 fotocamere e processore a 10nm.

Samsung Galaxy Note 8: ecco perché costerà 1000 euro e più

Possiamo dire che stiamo entrando nell’era degli smartphone da 1000 euro. Samsung Galaxy Note 8, secondo un report piuttosto dettagliato e che trovate, per correttezza d’informazione, a questa pagina, avrà come costo di partenza 999 euro, ai quali andranno, stato per stato, aggiunte le tasse. Insomma, si supereranno tranquillamente i 1000 e forse i 1100 euro. Ma perché questo prezzo così alto?

Il medesimo report annuncia la seguente scheda tecnica: innanzitutto, il display sarà da 6,3 pollici, Super AMOLED ovviamente, con la medesima ratio di 18:5.9 di Galaxy S8, dunque con il medesimo Infinity Display con bordi ridotti al minimo. Presenterà, poi, come processore, i ‘soliti’ Exynos 8895 e SnapDragon 835 (forse 836) conditi da ben 6 GB di RAM; in più, sarà il primo top gamma Samsung ad avere il doppio sensore fotocamera posteriore: se con un sensore unico Galaxy S8 presenta una delle migliori fotocamere mobile, allora si più immaginare il livello che si potrebbe raggiungere con una duplice lente. Si parla, infine, di batteria da 3300 mAh e di una S-Pen con funzionalità rivoluzionate (ma non si sa ancora nulla di concreto).

Ecco Samsung Galaxy Note 8 vs iPhone 8: non solo l’uscita, ma è su questa feature che si gioca la sfida.

Samsung Galaxy Note 8: ecco perché il mercato sarà favorevole

Sia Apple che Samsung scommettono sul grande successo di mercato di Galaxy Note 8 e iPhone 8, nonostante, per entrambi, il prezzo sarà considerevolmente più alto. Il motivo per cui avranno (molto probabilmente ragione) è, per così dire, duplice: in primo luogo, lo smartphone è divenuto un oggetto con cui – piaccio o no – in molti paesi del mondo (e anche in Italia, ovviamente) si misura lo status sociale di una persona – possedere uno smartphone costoso è un messaggio da dare a chi c’è intorno, per cui, stando così le cose, soltanto Samsung e Apple, che hanno grande appeal nel pubblico, possono osare tanto: un altro brand non venderebbe con le medesime specifiche tanto quanto Samsung o Apple.

Si tratta di mercato comportamentale, e le aziende lo conoscono bene.

C’è poi la questione degli operatori e dei gestori: quando un top gamma, anche molto costoso, viene lanciato sul mercato, come accadrà per Samsung Galaxy Note 8 e iPhone 8, i vari gestori inizieranno a proporre soluzioni davvero convenienti con poche decine di euro da spendere al mese per assicurarselo. Insomma, il trend di crescita dei prezzi non sarà un problema: siamo arrivati al punto che, per lo smartphone più alla moda, saremmo disposti a fare di tutto. anche qualora non ne valesse davvero la pena. I dividendi di Apple e Samsung gioiscono.

Argomenti: , , , , ,

I commenti sono chiusi.