Samsung Galaxy Note 7: Tra le specifiche anche una batteria troppo piccola

A pochi giorni dal prossimo 2 di agosto, data scelta da Samsung per la presentazione ufficiale dello smartphone, il Samsung Galaxy Note 7 torna a far parlare di sé. In queste ore, l’argomento principale legato al nuovo phablet della casa coreana è rappresentato dalla capacità della batteria. Secondo molte fonti, infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note […]

di Davide Raia, pubblicato il
A pochi giorni dal prossimo 2 di agosto, data scelta da Samsung per la presentazione ufficiale dello smartphone, il Samsung Galaxy Note 7 torna a far parlare di sé. In queste ore, l’argomento principale legato al nuovo phablet della casa coreana è rappresentato dalla capacità della batteria. Secondo molte fonti, infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note […]

A pochi giorni dal prossimo 2 di agosto, data scelta da Samsung per la presentazione ufficiale dello smartphone, il Samsung Galaxy Note 7 torna a far parlare di sé. In queste ore, l’argomento principale legato al nuovo phablet della casa coreana è rappresentato dalla capacità della batteria. Secondo molte fonti, infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note 7 potrà contare su di una batteria da “appena” 3.500 mAh, un dato decisamente inferiore rispetto ai 4.000 mAh che i rumors di fine primavera avevano indicato.

Secondo molti osservatori, la capacità della batteria appare sottodimensionata rispetto a quelle che sono le ambizioni di produttività del Samsung Galaxy Note 7 che, se il dato di 3.500 mAh dovesse essere confermato, potrà contare su di una batteria più piccola rispetto al Galaxy S7 Edge  che, ricordiamo, monta una batteria da 3.600 mAh.

Il nuovo Samsung Galaxy Note 7, rispetto ad S7 Edge, presenterà un display più grande (5,7 contro 5,5 pollici) anche se i consumi legati a questo componente potrebbero ridursi grazie alla nuova tecnologia che Samsung ha sviluppato per i suoi pannelli Super AMOLED. Da valutare, inoltre, anche le performance dei nuovi SoC Snapdragon 821 e Exynos 8893 che, rispetto ai chipset che troviamo sulla gamma S7 (Snapdragon 820 e Exynos 8890) avranno frequenze di esercizio maggiori e, quindi, potrebbero caratterizzarsi per un consumo leggermente superiore soprattutto nelle condizioni di stress intenso. Un software estremamente ottimizzato potrebbe contribuire alla riduzione dei consumi energetici, favorendo, quindi, l’autonomia del terminale.

Le conferme ufficiali in merito al comparto tecnico ed alla reale autonomia del nuovo Samsung Galaxy Note 7 arriveranno soltanto tra pochi giorni. Il prossimo 2 di agosto, come detto in precedenza, è la data scelta per la presentazione ufficiale del nuovo top di gamma coreano che dovrebbe arrivare sul mercato europeo ed in Italia tra la fine di agosto ed i primi giorni del mese di settembre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone Samsung