Samsung Galaxy Note 7: Questo il nome del nuovo top di gamma coreano

Il prossimo phablet top di gamma di casa Samsung potrebbe non chiamarsi Note 6 bensi Note 7. Vediamo perchè.

di , pubblicato il
Il prossimo phablet top di gamma di casa Samsung potrebbe non chiamarsi Note 6 bensi Note 7. Vediamo perchè.

Il prossimo phablet top di gamma di casa Samsung potrebbe non chiamarsi Note 6. La casa coreana, infatti, come già emerso nel corso delle ultime settimane, starebbe valutando la possibilità di utilizzare la denominazione Samsung Galaxy Note 7 per il suo nuovo flagship che sarà svelato, ricordiamo, nel corso della prossima estate, probabilmente ad agosto, alcune settimane prima dell’IFA di Berlino di inizio settembre. Samsung salterebbe, quindi, il Note 6 per presentare direttamente il nuovo Galaxy Note 7 adeguando la nomenclatura della serie Note alla gamma S che ha già raggiunto la sua settima generazione (Galaxy S7 e S7 Edge).

 La notizia, al momento, non trova alcuna conferma ufficiale ma diversi insider stanno supportando quest’ipotesi. Samsung, chiaramente, non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito. Sarà, quindi, necessario attendere ancora qualche settimana prima di poter confermare, in modo definitivo, il nome del nuovo flagship della casa coreana che, in ogni caso, è destinato a diventare uno dei punti di riferimento del mercato Android affiancando i già citati Galaxy S7 e S7 Edge nella gamma del costruttore coreano.

Samsung Galaxy Note 7 2

Samsung Galaxy Note 7: Specifiche tecniche

Benchmark e rumors hanno già svelato gran parte del comparto tecnico del nuovo Samsung Galaxy Note 7 che, a meno di sorprese, dovrebbe presentarsi con un display Super AMOLED da 5.8 pollici di diagonale con risoluzione QHD e con il nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 823, una versione overcloccata dello Snapdragon 820 in grado di raggiungere una frequenza massima di 3 GHz.

Per garantire un’autonomia più che sufficiente al terminale, Samsung dovrebbe munire il nuovo Note 7 di una batteria da 4.000/4.200 mAh (più di 1.000 mAh in più rispetto alla batteria del Note 5) che dovrebbe essere in grado di gestire al meglio le alte frequenze della CPU dello Snapdragon 823.

A completare le specifiche tecniche del nuovo device troveremo 6 GB di memoria RAM (Samsung ha annunciato lo scorso mese di maggio l’avvio della produzione dei primi moduli di RAM da 6 GB per device mobili), almeno 32 GB di storage ed una fotocamera posteriore da 12 Megapixel (una versione evoluta rispetto alla fotocamera che troviamo sugli attuali top di gamma di casa Samsung).

Per quanto riguarda il comparto software, il nuovo Note potrà contare su Android Marshmallow personalizzato da una nuova versione dell’interfaccia utente Touch. Da escludere la possibilità, ipotizzata da alcuni rumors, che il nuovo device arrivi sul mercato con Android N. Google, infatti, presenterà la nuova versione di Android soltanto in autunno.

Argomenti: