Samsung compra LoopPay e sfida Apple Pay

L'acquisto di LoopPay da parte di Samsung dà una scossa al settore dei pagamenti mobile e sfida apertamente Apple Pay.

di Daniele Sforza, pubblicato il
L'acquisto di LoopPay da parte di Samsung dà una scossa al settore dei pagamenti mobile e sfida apertamente Apple Pay.

Le tensioni tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud continuano e sembra proprio che negli ultimi tempi la Corea del Sud possa portare a casa qualche vittoria. No, non stiamo parlando di una nuova guerra all’orizzonte, ma dell’accesissima rivalità tra due colossi tech come Apple e Samsung. Oggi parliamo di pagamenti mobile e in particolare di come l’acquisto di LoopPay da parte di Samsung rappresenti un vero e proprio guanto di sfida nei confronti di Apple e del suo sistema di pagamenti tramite mobile Apple Pay. Sulla carta, la novità che Samsung vorrebbe introdurre forse già nel suo Galaxy S6, sembra molto più produttiva e potrebbe dare una seria scossa al settore.  

LoopPay: cos’è e come funziona

LoopPay è una società specializzata in pagamenti tramite mobile e il suo principale punto di forza sta nella sua compatibilità con circa il 90% dei terminali POS. Sostanzialmente, a differenza di Apple Pay, non c’è la necessità che un terminale disponga della tecnologia NFC per attivare il pagamento mobile. Con LoopPay, infatti, sarà possibile salvare i dati delle nostre carte di credito nell’applicazione, oltre che integrare nel sistema carte regalo, carte fedeltà e altri tipi di bonus. Un altro gol in favore di Samsung, visto che Apple è ancora indietro sotto questo punto di vista.   Il successo di LoopPay, nonché il fattore chiave che ha portato Samsung a pensare a tale servizio per contrastare Apple nel settore dei pagamenti mobile, consiste proprio nel metodo che sfrutta per i pagamenti, ovvero il Magnetic Secure Transmission, che per certi versi ricorda il funzionamento del modulo NFC, ma che allo stesso tempo è compatibile con circa il 90% dei POS, cosa che del NFC non si può certamente dire.   Unico elemento che lascia qualche dubbio è l’esigenza attuale di una cover accessoria o di un particolare dispositivo da collegare allo smartphone per effettuare il pagamento. Stando a quanto trapelato, Samsung avrebbe risolto il problema aggiudicandosi la possibilità di inserire il dispositivo direttamente nei propri device. Gli smartphone che all’inizio sfrutteranno questo sistema sono esclusivamente i top di gamma, e anche per questo si è parlato di una possibile introduzione del sistema nel Galaxy S6.   Non si sa ancora molto sulle dinamiche dell’acquisizione e su quanto è stato versato per l’acquisizione, certo è che l’acquisto di LoopPay, che già vantava una partnership con Samsung, potrebbe dare un serio scossone al sistema dei pagamenti mobile che a oggi non è ancora particolarmente diffuso.   https://www.youtube.com/watch?v=bw1l149Rb1k

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie