Recensione Game of Thrones: pregi e difetti del videogioco

Il primo episodio della prima stagione del videogioco di Game of Thrones è stato finalmente rilasciato su diverse piattaforme: ecco pregi e difetti del nuovo prodotto targato TellTale Games.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il primo episodio della prima stagione del videogioco di Game of Thrones è stato finalmente rilasciato su diverse piattaforme: ecco pregi e difetti del nuovo prodotto targato TellTale Games.

Ormai ci siamo: come promesso, entro la fine del 2014, viene rilasciato da TellTale Games il primo episodio della saga videoludica di Game of Thrones, da noi nota come “Il Trono di Spade“. Ve lo diciamo subito: nulla di nuovo rispetto agli altri giochi della casa – The Wolf Among Us e The Walking Dead – ma questo gioco rappresenta l’estensione ideale per tutti quelli che amano l’universo creato da George R.R. Martin e che non ne possono più di aspettare i nuovi libri dello scrittore o il rilascio della nuova stagione della serie tv. Sì, perché se c’è una cosa che TellTale Games sa fare molto bene, è ricalcare alla perfezione lo spirito e lo scenario di una storia già esistente, senza esagerare con prodezze grafiche e visive, ma basandosi prevalentemente sul comportamento psicologico del videogiocatore, ovvero quello che una qualunque persona farebbe se si trovasse a vestire i panni di quel personaggio in quella particolare storia.  

Videogioco Game of Thrones: difetti

Per questo motivo, il videogioco di Game of Thrones è una impresa perfettamente riuscita, che si è fatta attendere molto ma solo per regalarci qualcosa di valido da sperimentare. I difetti, invece, sono sempre quelli: la longevità non è particolarmente un punto di forza, sebbene il gioco possa essere ripetuto compiendo scelte diverse e guardando cosa potrebbe accadere se avessimo scelto Y invece che X. Allo stesso modo la resa grafica non è impeccabile e le fasi esplorative, a volte, danno un po’ a noia. Senza contare la mancanza di un doppiaggio: ovviamente ci saranno i sottotitoli, ma guardare cosa i personaggi dicono se non si conosce bene l’inglese potrebbe far perdere alcuni passaggi davvero importanti. Di contro, per chi segue la serie in lingua originale, potremo risentire voci a noi famigliari, visto che i doppiatori sono gli stessi della serie tv.  

Videogioco Game of Thrones: pregi

Il vero e proprio punto di forza del videogioco di Game of Thrones sta in quello che ormai è un marchio di fabbrica di TellTale Games e che potremo etichettare come: “la saggezza nelle scelte“. L’interattività di Game of Thrones è spinta al massimo, anche rispetto agli altri videogiochi: certo, questo non dipende tanto dalla fantasia e dalla creatività della software house, bensì dalla storia già esistente. Game of Thrones è per gli amanti di Game of Thrones e per chi segue da tempo la storia di Martin. I nomi dei personaggi e delle casate, le vicende già in corso senza spiegazioni preventive, la complessità di alcuni meccanismi narrativi possono essere compresi solo da chi conosce la saga del Trono di Spade. E, pertanto, apprezzata. Perché ci ritroveremo a impersonare un membro della casata dei Forrester, comparsa sporadicamente nei romanzi e mai nella Serie TV, che ci risulterà familiare solo perché troveremo molte affinità con gli Stark. Perché ci ritroveremo a compiere delle scelte da cui dipenderà l’esito del gioco. E perché proprio su quelle scelte dovremo basarci.   Insomma, non aspettatevi scene d’azione o passaggi tecnici imperdibili: il videogioco di Game of Thrones risulta straordinario quando si parla essenzialmente di due fattori: l’atmosfera – che ci risulterà molto familiare se abbiamo letto i romanzi e/o visto la serie – e il meccanismo interattivo, che si basa sulle scelte da prendere. E’ un gioco, questo, che piace molto a chi adora in un gioco l’aspetto narrativo: si diventa così un vero e proprio protagonista della storia, ci si immerge letteralmente nei suoi panni e si fanno scelte e si prendono decisioni sapendo perfettamente che qualsiasi cosa faremo cambierà il corso della storia e aprirà altre strade al nostro futuro: sostanzialmente, prendere una decisione piuttosto che un’altra non ci porterà sempre allo stesso punto, ma ci condurrà a esplorare diversi scenari alternativi e al contempo a farci crescere. Vista poi la caratura morale dei personaggi del Trono di Spade, c’è veramente da divertirsi.  

Videogioco Game of Thrones: trailer

Disponibile per PlayStation 4, PlayStation 3, Xbox 360, Xbox One, PC e iOS, la prima stagione del videogioco di Game of Thrones sarà composto da 6 episodi: il primo, “Iron from Ice” è già disponibile su diverse piattaforme. Nel frattempo, vi lasciamo al trailer ufficiale. Buona visione!  

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Recensioni, Recensioni videogiochi, Videogiochi, Famiglie

I commenti sono chiusi.