Qualche parola su Mad Max prima del 4 settembre

Il videogioco di Mad Max uscirà il 4 settembre e già promette scintille: ecco le prime impressioni su uno dei titoli più attesi del 2015.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il videogioco di Mad Max uscirà il 4 settembre e già promette scintille: ecco le prime impressioni su uno dei titoli più attesi del 2015.

Il 2015 è l’anno di Mad Max, senza dubbio: non solo il bellissimo, adrenalinico e travolgente film Fury Road che ha ricevuto una percentuale di consensi altissima da parte di critica e pubblico, ma anche il videogioco che partecipa al reconcept della serie nata in Australia 36 anni fa dalla mente di George Miller e che sarà disponibile per PS4, PS3, Xbox One, Xbox 360 e PC. Diciamolo subito: le atmosfere pazzesche del film non saranno replicate dal videogioco, che si baserà prevalentemente su combattimenti su strada stile Batman (la serie videoludica Arkham, ovviamente) e naturalmente sui veicoli, che saranno croce e delizia delle nostre esplorazioni in un open (waste) world dominato da bande di predoni, roccaforti da espugnare e follia a palate.     Già i primi trailer e gameplay danno l’idea di cosa sarà il videogioco Mad Max. La benzina sarà al centro di tutto, sia utilizzabile come arma, o meglio, come liquido infiammabile per innescare violente esplosioni, sia come combustibile necessario per viaggiare con la nostra bella macchina personalizzabile. E sarà proprio la nostra macchina il punto focale del gioco: non la mitica Interceptor, bensì un veicolo altamente personalizzabile in ogni suo aspetto, anche grazie all’aiuto di un freak di nome Griffa che ci equipaggerà l’auto con pezzi “all’ultimo grido”, avanzati tecnologicamente, e ovviamente armi per sbaragliare gli avversari e i nemici che incontreremo lungo i deserti sconfinati e post-apocalittici dell’Australia. Oltre a ciò, al centro della nostra attenzione ci sarà anche l’acqua, risorsa preziosissima nel mondo devastato in cui sopravvivremo e ovviamente a terra, oltre ai combattimenti, avremo anche la possibilità di raccogliere importante materiale da utilizzare come merce di scambio o da montare sul nostro veicolo.     Chi ha avuto la fortuna di provare Mad Max all’E3 si è dimostrato abbastanza entusiasta, non evitando comunque alcune lamentele su un sistema di controllo che forse dovrebbe essere calibrato meglio, oppure con il quale – molto probabilmente – sarà necessario farci un bel po’ l’abitudine. Come? Giocando, naturalmente. Non sappiamo ancora molto sulla longevità di questo gioco, ma le prime impressioni sono positive: il videogioco di Mad Max ci farà divertire. Nulla di rivoluzionario e qualche déjà-vu nelle meccaniche di gioco, ma nonostante questo il livello complessivo del gioco sembra buono. Mad Max uscirà il 4 settembre e si conferma come uno dei titoli videoludici più attesi dell’anno. Vedremo se comparirà anche nella classifica dei più belli.      

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Videogiochi