Qobuz fa concorrenza a Spotify anche in Italia, ma che prezzi

Una nuova piattaforma per lo streaming musicale sbarca in Italia, ecco Qobuz, prezzo abbonamenti e come funziona.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Una nuova piattaforma per lo streaming musicale sbarca in Italia, ecco Qobuz, prezzo abbonamenti e come funziona.

Arriva anche in Italia Qobuz, la nuova piattaforma di streaming musicale. Offerta decisamente interessante con oltre 40 milioni di brani disponibili, e una qualità audio da fare invidia un po’ a tutte le piattaforme concorrenziali, ma solo se si sceglie l’abbonamento più costoso e a giudicare dai prezzi, tutt’altro che competitivi, chissà se davvero farà fortuna nel nostro paese.

Qobuz contro Spotify

Non solo Spotify, ora anche Youtube Premium e Prime Music. Per non parlare di Deezer e tutti gli altri siti che offrono lo streaming musicale dei nostri sogni. Finito qui? Neanche per sogno, ora arriva Qobuz, la nuova piattaforma che promette di offrire davvero molto, soprattutto facendo leva sulla qualità. La riproduzione si avvicina molto a quella dei CD, si parla di FLAC a 16Bit/44.1 kHz, ma leggiamo le parole di Denis Thébaud, numero uno di Qobuz, che ci spiega sostanzialmente quali sono i progetti dell’azienda:

“Siamo molto felici di poter mettere a disposizione degli amanti della musica italiani il nostro straordinario servizio musicale. La nostra azienda è composta da esperti discografici che curano quotidianamente il nostro catalogo per portare il passato in vita e scoprire nuovi grandi talenti. Aiutano i nostri utenti a scoprire novità musicali di ogni genere. Qobuz è specializzato in tutti i generi e non vediamo l’ora che gli ascoltatori italiani conoscano la nostra offerta”.

Sicuramente interessante l’aspetto dedicato alle news, con una sezione di notizie, ma non solo, anche le stesse produzioni musicali sono accompagnate da informazioni aggiuntive e vere e proprie recensioni. Ma quanto costa questo Qobuz? Innanzitutto, i primi 30 giorni sono gratis, dopodiché l’abbonamento minimo sarà di 9,99 euro. La forza di Spotify, di Deezer e in parte quella di Prime Unlimited che propone Prime Music gratis per gli altri iscritti Prime, è quella di offrire anche un servizio gratis, cosa che sembra non esserci con Qobuz. Ma sentite i prezzi degli altri abbonamenti. Per avere una qualità Hi Fi si dovranno sborsare 19,99 euro al mese, per salire al formato FLAC 16 bit/44,1 kHz, Sublime a 219,99 euro all’anno con streaming in FLAC 16 bit/44.1 kHz e download Hi-Res, Sublime+ a 349,99 euro all’anno con streaming Hi-Res senza limiti e download Hi-Res a prezzi speciali. Ci fermiamo qui, e lasciamo ai clienti il verdetto finale sulla proposta.

Potrebbe interessarti anche: Facebook lancia i gruppi a pagamento, da 4,99 a 29,99 dollari al mese

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie