Processo auto a guida autonoma, Google vs Uber nel tribunale di San Francisco

Google e Uber finiscono in tribunale, contesa per le auto a guida autonoma, Big G accusa il rivale di avergli rubato 14 mila documenti segreti.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Google e Uber finiscono in tribunale, contesa per le auto a guida autonoma, Big G accusa il rivale di avergli rubato 14 mila documenti segreti.

Lunedì scorso è partito il processo che tanti attendevano, Google vs Uber per stabilire una volta per tutte se realmente c’è stato il furto di ben 14 mila documenti elettronici relativi al progetto dell’auto a guida autonoma di Waymo, ex costola di Big G.

Processo Google vs Uber

Una situazione decisamente ingarbugliata quella che il giudice Alsup sarà chiamato a dirimere. Già protagonista in passato di un altro caso importante nel mondo della tecnologia, ovvero Oracle vs Google, stavolta Alsup dovrà districarsi tra diverse informazioni che vertono e ruotano però tutte intorno all’ingegnere Anthony Levandowski, colpevole di aver trafugato i documenti e girati poi ad Uber.

Leggi anche: Galaxy X avrà molta concorrenza, anche altri smartphone pieghevoli in arrivo

Come dicevamo, però, in realtà la faccenda è leggermente più ingarbugliata. Lewandosky lavorava al progetto dell’auto a guida autonoma con Waymo, dopo però aver deciso improvvisamente di lasciare Google, apre una sua società tecnologica, la Otto, e porta con se il suo lavoro. Decide poi di venderlo a Uber e qui le cose finiscono male. Google attacca, Uber si difende, insomma tutto perfetto per imbastire una bella causa in tribunale.

Auto a guida autonoma, Google accusa Uber

In tutto questo, il grande artefice dello scandalo sarà assente, Levandowski non è imputato (c’è un altro procedimento penale nei suoi confronti) e non comparirà in aula: ha rifiutato di testimoniare invocando il diritto, riconosciuto dal Quinto emendamento della Costituzione, a non dire cose per le quali potrebbe essere incriminato. Insomma, una faccenda decisamente complicata che intreccia giurisprudenza e tecnologia in una morsa che appassionerà il mondo intero quasi come un episodio di Law & Order.

Leggi anche: Huawei, nuovo aggiornamento EMUI a sorpresa, a cosa serve stavolta?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie

I commenti sono chiusi.