Primi rumors su Galaxy Note 6: scheda tecnica da paura?

Prime indiscrezioni sul nuovo Samsung Galaxy Note 6 ci parlano di una scheda tecnica molto interessante: tuttavia, è meglio attendere conferme a riguardo.

di , pubblicato il
Prime indiscrezioni sul nuovo Samsung Galaxy Note 6 ci parlano di una scheda tecnica molto interessante: tuttavia, è meglio attendere conferme a riguardo.

Nuove indiscrezioni sono circolati sul prossimo Samsung Galaxy Note 6 e a quanto pare, a farla da padrone, è il processore Qualcomm Snapdragon 823, citato proprio nei rumors di un leaker, che tuttavia bisogna prendere con la necessaria cautela, poiché non necessariamente attendibili. Qualcomm Snapdragon 823, segnatevi questo nome, perché sarà proprio questo chip a essere la chiave fondamentale dei prossimi smartphone top di gamma, dal nuovo Xperia a LG Flex 3, citati anche loro dal leaker HQ_Vision su Twitter. I rumors su Galaxy Note 6 fanno comunque pensare a una scheda tecnica da paura, con specifiche che vanno al di là di ogni aspettativa e previsione.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Indiscrezioni interessanti su #GalaxyNote6, ma da prendere con cautela[/tweet_box]   Secondo tali indiscrezioni, infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note 6 vanterebbe la presenza del già citato Snapdragon 823 equipaggiato con ben 8 GB di RAM, mentre il comparto fotografico si comporrebbe di un sensore principale da 25 megapixel. Insomma, abbiamo ragione o no che questi rumors vanno oltre ogni aspettativa? Se fossero veri staremo parlando di caratteristiche di cui raramente abbiamo sentito parlare, ma tale sarebbe il supporto garantito dal nuovo chipset.   Fa specie infatti considerare che Galaxy Note 6 potrebbe essere equipaggiato con 8 GB di RAM quando sono ancora pochi sul mercato i dispositivi con 6 GB di RAM. Ciò porterebbe le altre aziende a scavalcare il quantitativo di RAM corrente di 6 GB e a passare direttamente a 8 GB? Come abbiamo detto si tratta di semplici rumors e forse non andrebbero presi neppure seriamente, bensì considerate alla luce delle nuove indiscrezioni che verranno fuori nei giorni e nei mesi seguenti.   L’unico rumor a cui poter dare credito sul Galaxy Note 6, infatti, sembra essere la presenza della certificazione IP68, che renderebbe il nuovo phablet di casa Samsung resistente all’acqua per un lasso di tempo di circa mezz’ora e a una profondità di 1,5 metri, oltre che resistente alla polvere, proprio come gli smartphone premium presentati quest’anno dall’azienda sudcoreana, ovvero Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge.

 Pertanto non ci resta che attendere altre informazioni, forse più plausibili, per confermare o negare la veridicità di queste prime indiscrezioni.

Argomenti: , , , ,