PlayStation VR potrebbe arrivare anche su PC: ecco quando e perché

Dopo il debutto su PlayStation 4, PlayStation VR potrebbe approdare anche su PC: tuttavia, la priorità adesso va ai giochi, ha spiegato Sony.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Dopo il debutto su PlayStation 4, PlayStation VR potrebbe approdare anche su PC: tuttavia, la priorità adesso va ai giochi, ha spiegato Sony.

Il 2016 sarà in buona parte l’anno della realtà virtuale e della realtà aumentata grazie all’ampia serie di dispositivi attrezzati per la fruizione dei contenuti multimediali in realtà virtuale che sarà sul mercato proprio entro la fine del 2016: tra questi va annoverato senza dubbio PlayStation VR, che oltre ad arrivare a ottobre su PlayStation 4 al prezzo di una console di nuova generazione, subito dopo potrebbe approdare anche su PC, estendendosi dunque su altri settori e mercati. La notizia proviene nientemeno che dal vicepresidente Sony Masayasu Ito, il quale ha dichiarato che dopo il debutto di PlayStation VR su PlayStation 4, la società sta seriamente pensando a estendere il target di riferimento, passando dunque anche al mercato PC. Ciò deriva anche da diversi elementi che fanno da comun denominatore tra console e personal computer, secondo le parole dello stesso Masayasu.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]#Sony sta pensando di lanciare #PlayStationVR anche su PC: HTC e Oculus sono avvisati[/tweet_box]   “PlayStation 4 ha in comune molti componenti con i personal computer, per questo c’è la possibilità di un arrivo di PlayStation VR su PC”. Al momento, però, il focus è un altro: “Attualmente siamo concentrati sui giochi e non siamo ancora pronti a fare eventuali annunci in questa fase, tuttavia posso dire che ci sarà un’espansione in vari campi”. Se dovesse concretizzarsi, questa scelta strategica si trasformerebbe nell’immediato in un’ottima opportunità di incrementare i propri profitti oltre che di estendere il target di riferimento, soprattutto considerando che il prezzo di PlayStation VR risulta altamente competitivo e appetibile rispetto a quello, ad esempio, di Oculus Rift, che per funzionare al meglio avrà bisogno di un PC con una scheda tecnica decisamente potente.   Approdando anche su PC, Oculus Rift potrebbe creare molto disturbo alla concorrenza, grazie al prezzo iper-competitivo, ma al tempo stesso potrebbe esserci anche una rivisitazione del visore, che attualmente sembra avere specifiche meno potenti rispetto ai competitors. Per ora, nella scala dei prezzi, HTC Vive e Oculus Rift risultano i visori a più caro prezzo, mentre Google Cardboard è il prodotto più economico. Tralasciando per il momento Samsung Gear VR, Oculus Rift, insieme a quest’ultimo modello, rischia di diventare un punto di svolta nel mercato appena nato della realtà virtuale.   Insomma, Sony sembra avere le idee molto chiare sotto questo aspetto, anche se al momento non c’è ancora nulla di ufficiale: a nostro avviso, i ripensamenti sono esclusi, ma sempre secondo la nostra impressione un debutto di PlayStation VR su PC, se ci sarà, si verificherà solo per l’anno prossimo. Con specifiche e prezzi da rivedere. Non ci resta che attendere aggiornamenti e notizie ufficiali in merito.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, novità Sony, Nuove tecnologie, PlayStation VR, Realtà virtuale e realtà aumentata, Console