Pixel 3 avanza con tre nuovi modelli, ma Google non abbassa i prezzi – Rumors scheda tecnica

Nuovi rumors sul prossimo smartphone Google, il Pixel 3. Secondo indiscrezioni saranno tre le versioni in arrivo, ma dovremo attendere la fine del 2018.

di , pubblicato il
Nuovi rumors sul prossimo smartphone Google, il Pixel 3. Secondo indiscrezioni saranno tre le versioni in arrivo, ma dovremo attendere la fine del 2018.

Questo 2018 è appena iniziato, ma gli appassionati di smartphone sono già con il cuore e con la mente indirizzati verso la fine dell’anno, quando sarà la volta di conoscere il nuovo Google Pixel 3, il device che anche questa volta promette davvero grandi cose.

Rumors Google Pixel 3

Dopo il successo dell’attuale top di gamma della casa, Google è già a lavoro per riprovarci. Ancora IA a bordo del prossimo device, con il machine learning in testa per sfruttare al meglio le esigenze del padrone, così da rendere anche questo modello performante ai massimi livelli. Magari stavolta non solo nel comparto fotografico, ma in tutto l’armamentario che lo smartphone di Google mette a disposizione. E a giudicare dai primi rumors, le specifiche tecniche del device non sono certo da buttare.

Leggi anche: Google Pixel 3, la caratteristica migliore sarà il prezzo più economico – Rumors scheda tecnica

Le indiscrezioni ci presentano tre nomi in codice per il progetto Pixel 3 di Google: crosshatch, albacore e blueline, cui Google potrebbe riferirsi semplicemente con A, B e C.  Si parla quindi di tripla uscita per questa versione, è importante ricordare però che anche nel caso dell’attuale Google Pixel 2 si erano fatti tre possibili nomi avanti, ovvero tre varianti: muskie, walley e taimen, ma sappiamo che il primo dei tre non è mai uscito invece. Andiamoci quindi con i piedi di piombo.

Google abbassa i prezzi?

Cosa presenteranno i nuovi Google Pixel 3? Si parla di display differenti per le tre varianti proposte. Parrebbe confermato il modello con design “classico” (come il Pixel 2) affiancato da due smartphone borderless. L’hardware dovrebbe basarsi sul chipset Snapdragon 845 accompagnato da 4/6GB di RAM e da 64/128GB di memoria interna. La versione Premium potrebbe presentare una doppia fotocamera posteriore. Intanto, si spera che questa volta Google possa abbassare i prezzi finali dei prodotti, così da raggiungere innanzitutto una fetta di pubblico più vasta, e poi ciò permetterebbe al modello di non entrare in diretta concorrenza con i colossi del settore Apple e Samsung.

A giudicare però dalle specifiche, sarà difficile che i costi possano essere più contenuti stavolta.

Leggi anche: Galaxy X non s’ha da fare, lo smartphone pieghevole viene rimandato al 2019

Argomenti: , , ,