I migliori pesci d’aprile tech 2014 a cui (non) abbiamo creduto

Quali sono stati i migliori pesci d'aprile tech del primo aprile 2014? Le aziende hanno fatto a gara a chi l'ha sparata più grossa, ma Google sale sicuramente sul gradino più alto del podio.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Quali sono stati i migliori pesci d'aprile tech del primo aprile 2014? Le aziende hanno fatto a gara a chi l'ha sparata più grossa, ma Google sale sicuramente sul gradino più alto del podio.

Ecco, alla possibilità di monitorare le visualizzazioni del proprio sito provenienti dalla Luna e da Marte proprio non ci si poteva credere: se poi ci mettiamo che la notizia è stata data il 1° aprile, sembra ovvio come la notizia data da Google sia solo uno dei tanti scherzi divertenti che Big G ci ha propinati per il giorno degli scherzi. Google sale infatti sugli scudi aggiudicandosi il gradino più alto sul podio degli scherzi del 1° aprile del 2014, avendo saputo abbinare qualità e quantità. Poi ci sono Samsung e HTC che hanno avuto la stessa idea e in questo caso sono stati molto sfortunati. E se iFixit annuncia di essere stata acquistata da Apple, Sony mette il cavo USB ai cibi e Nokia ripropone Nokia 3310 con una fotocamera PureView da 41 megapixel. Questi sono stati solo alcuni tra i migliori pesci d’aprile tech 2014 proposti ieri

 

Pesci d’aprile tech 2014: ecco i migliori

  • Apple compra iFixit: con un nome così, non sarebbe potuto essere altrimenti;
  • Acchiappa i Pokemon sparsi nel mondo: chi sarà andato su Google Maps ieri avrà trovato questa (s)piacevole sorpresa. 
  • AdSense on the Universe: e che dire di Google AdSense che vi avrebbe dato la possibilità di monitorare le visualizzazioni provenienti da Luna e da Marte? Chi ci ha creduto alzi la mano. 
  • David Hasselhoff everywhere: postate una foto di gruppo su Google+ e David Hasselhoff verrà a farvi una comparsata. Senza costume da bagno, né KITT però. 
  • SwiftKey e la tastiera super-veloce: da quelle mobile a quelle fisiche. E se le tastiere di domani fossero super-veloci. Scherzo ben congegnato, che magari un giorno potrebbe diventare realtà. 
  • Guanti Samsung a prova di corna: Samsung e HTC hanno fatto lo stesso scherzo. Entrambe le aziende hanno dichiarato infatti di star lavorando a dei guanti super-intelligenti che integreranno anche le funzioni degli smartphone. Ad esempio, per quelli Samsung, fare le corna ci permetterà di effettuare una chiamata, fare il gesto della cornetta significherà accettare una chiamata in entrata, mentre incrociare le dita porterà a rifiutarla. Ovviamente si tratta solo di uno scherzo molto divertente. 
  • Emoji tradotti: e se un giorno potessimo tradurre anche le emoticon? Dopotutto è uno dei pochi linguaggi universali esistenti al mondo, comprensibili ovunque. Peccato però che sia solo una boutade e Google Translate su Google Chrome continuerà a tradurre le solite (noiose) lingue standard. 
  • Il ritorno di Nokia 3310: Nokia sta preparando il grande ritorno del Nokia 3310, uno degli smartphone più venduti al mondo. Stavolta con design futuristico e fotocamera PureView da 41 megapixel. Lo possiamo dire? Peccato sia solo uno scherzo…
  • Comic Sans rules: qualche giorno fa fu data la notizia di uno giovane studente americano che ha proposto al governo di cambiare font per la stampa di documenti, passando da Times New Roman a Garamond, mossa che garantirebbe un notevole risparmio di dollari. Il Cern ha preso la palla al balzo e ha fatto un pesce d’aprile (quasi) credibile: invece del Garamond, meglio passare al Comic Sans! Solo per un giorno però (fortunatamente, aggiungiamo noi)!
  • Ricaricare i cibi: anche Sony si butta sullo scherzo, che però è solo divertente e per niente credibile. Dopotutto provateci voi a collegare un cavo USB al device tramite il cibo!

 

Avete altri pesci d’aprile tech fatti il 1° aprile 2014 che vi hanno divertito particolarmente? Non esitate a segnalarceli!

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web