PES 2014: svelate le caratteristiche dell’anti-FIFA

E se PES 2014 superasse FIFA 14? È la domanda che si pongono in molti, a giudicare dagli ultimi video rilasciati da Konami che sponsorizzano i notevoli miglioramenti dell’ultimo capitolo di Pro Evolution Soccer rispetto ai suoi predecessori. Konami ha decisamente puntato sul realismo: dalle fisionomie dei calciatori ai loro comportamenti, dallo stadio più caldo ai fattori psicologici, dal movimento della palla a quello dei giocatori, da un assetto tattico più realistico a contrasti più simili alle partite reali.

di Daniele Sforza, pubblicato il
E se PES 2014 superasse FIFA 14? È la domanda che si pongono in molti, a giudicare dagli ultimi video rilasciati da Konami che sponsorizzano i notevoli miglioramenti dell’ultimo capitolo di Pro Evolution Soccer rispetto ai suoi predecessori. Konami ha decisamente puntato sul realismo: dalle fisionomie dei calciatori ai loro comportamenti, dallo stadio più caldo ai fattori psicologici, dal movimento della palla a quello dei giocatori, da un assetto tattico più realistico a contrasti più simili alle partite reali.

PES2014: la grafica

 

Tutto merito del Fox Engine, il motore grafico che è il principale punto di forza di PES 2014. E anche se alcuni rimangono ancora scettici, dopo anni di attesa, per Pro Evolution Soccer 2014 sembra essere giunto il momento della riscossa.

 

PES 2014 punta sui dettagli: sotto questo aspetto l’impronta più evidente è rappresentata dalle espressioni facciali dei giocatori, curate fin nel minimo particolare. Si riuscirà perfino a vedere il sudore che cola dalla fronte.

 

Il realismo coinvolgerà anche gli stadi, realizzati magistralmente sotto ogni punto di vista. La luce del sole, calcolata in base al tempo di gioco e alla latitudine dello stadio stesso, risulterà assolutamente realistica.

 

Konami ha curato anche il realismo delle maglie, rifinite in ogni dettaglio, della palla e di ogni filo d’erba.

 

 

PES 2014: il gioco

 

Giocando a PES 2014 si noterà anche un migliore controllo del giocatore e della palla, grazie all’applicazione del “barycenter”, ovvero del baricentro: ciò significa che giocatore e palla saranno due elementi diversi del gioco, e dunque il controllo del giocatore e della palla sarà assolutamente separato. Sparisce dunque il “corpo unico” visto nei capitoli precedenti di Pro Evolution Soccer.

 

Anche gli scontri fisici tra i calciatori, nonché gli 1 contro 1, saranno dotati di un maggiore livello di realismo: i fattori concomitanti saranno gli aspetti psicologici, la stanchezza, la forza e le qualità dei giocatori che si vanno ad affrontare. Ciò significa che verrà ricreata alla perfezione l’autentica sfida che vediamo solitamente in televisione, tra marcature, contrasti, trattenute e tackle.

 

Il miglioramento include anche i portieri, da tempo considerati come uno dei principali punti deboli di PES. Nell’ultimo capitolo di Pro Evolution Soccer i portieri saranno meglio posizionati tra i pali, nonché avranno maggiore reattività e istinto decisionale: sostanzialmente, dunque, saranno molto più intelligenti e questo eviterà i vari improperi rivolti contro i nostri numero 1.

 

 

PES 2014: la psicologia

 

Buone nuove per gli amanti della tattica, visto che sono previste nuove misure per migliorare l’assetto difensivo della squadra. A ciò va aggiunta una maggiore cooperazione tra compagni, soprattutto per ciò che concerne i movimenti senza il possesso palla e le reazioni consequenziali quando un nostro giocatore imposta l’azione di gioco o marca stretto un avversario: in sostanza si avrà la possibilità di controllare più giocatori contemporaneamente.

 

Lo stadio influirà notevolmente sui comportamenti dei giocatori: il fattore Home-Away (in casa-fuori casa) sarà dunque fondamentale per far sì che una squadra sia supportata psicologicamente dai propri sostenitori e sia in grado di ribaltare un risultato avverso o realizzare una goleada.

 

PES 2014 uscirà il 27 settembre 2013 su Playstation 3, Xbox 360 e PC e sarà inoltre disponibile per le console next-gen, Xbox One e Playstation 4.

 

Riuscirà a togliere a FIFA il titolo calcistico dell’anno? 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: PES 2014