Pannelli fotovoltaici in grafene: innovazione made in Italy

L'Istituto italiano di tecnologia e l'Università di Tor Vergata hanno collaborato nel creare un particolare pannello fotovoltaico in grafene, in grado di rimpiazzare gli attuali moduli.

di Daniele Sforza, pubblicato il
L'Istituto italiano di tecnologia e l'Università di Tor Vergata hanno collaborato nel creare un particolare pannello fotovoltaico in grafene, in grado di rimpiazzare gli attuali moduli.

Con i residui ancora freschi del dibattito post referendum sulle trivelle, una notizia molto interessante viene dal nostro Paese, ovvero la creazione di pannelli fotovoltaici in grafene, materiale che riduce la spesa economica senza però inficiare sulla qualità energetica, tranquillamente misurabile senza sfigurare con l’attuale tecnologia fondata sul platino. L’innovazione è made in Italy, visto che proviene da un gruppo di ricercatori genovesi che si è focalizzato sullo sviluppo di una serie di pannelli fotovoltaici in grafene che potrebbero tranquillamente rimpiazzare le finestre, con l’obiettivo di produrre energia senza influire negativamente sull’ambiente. Il prototipo risulta di natura eccezionale per diverse ragioni: innanzitutto perché sintetizza in un unico prodotto l’efficienza energetica di un pannello fotovoltaico con la tradizionalità di un arredo predisposto per l’illuminazione, in secondo luogo perché conferisce un importante e apprezzabile aspetto estetico al fotovoltaico, visto che di fatto i pannelli in grafene sono sostanzialmente identici alle più comuni finestre.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Ecco i pannelli fotovoltaici in grafene: un’innovazione made in Italy nel campo delle energie rinnovabili[/tweet_box]   I pannelli in grafene sono stati sviluppati dall’Istituto italiano di tecnologia in collaborazione con l’Università Tor Vergata di Roma e lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nanoscale. L’esigenza alla quale ès tata data una efficace risposta con questo nuovo sistema sta sia nell’impatto zero sull’ambiente, sia nel forte abbattimento dei costi per la produzione dei pannelli fotovoltaici. Detto questo, visto che si parla di energie rinnovabili, i pannelli fotovoltaici in grafene rappresentano un must per l’innovazione tecnologica italiana applicata per l’appunto alle energie pulite. Il grafene, infatti, vanta una maggiore capacità di immagazzinare energia e consente perciò all’appartamento o alla case che installa questi innovativi pannelli di essere autosufficiente sotto l’aspetto energetico. E in più c’è il fattore estetico che non è affatto da sottovalutare, visto che il grafene risulta decisamente più bello del platino.   Francesco Bonaccorso per il Graphene Labs dell’IIT di Genova e Aldo Di Carlo per il CHOSE dell’Università di Tor Vergata sono i due responsabili dei gruppi di ricerca che hanno portato allo sviluppo di questo prototipo. Innovazione tecnologica che Bonaccorso spiega con le seguenti parole: “Stiamo sviluppando un modulo fotovoltaico costruito ad hoc per il grafene che sarà semitrasparente e più economico dei pannelli fotovoltaici attualmente in commercio. La forza del nostro lavoro è la facilità di scalabilità a livello industriale e la semplicità con la quale il grafene in forma di inchiostro può introdursi in contesti industriali già esistenti, senza significativi investimenti in macchine o infrastrutture”.   Questo particolarissimo modulo potrebbe dunque andare a comporre la prima finestra intelligente, in grado di replicare la sua funzione di semplice finestra, ma anche di immagazzinare energia per soddisfare il fabbisogno di un intero appartamento. Per chi volesse conoscere ulteriori informazioni in merito, potrà assistere alle attività di Graphene Labs e della startup BeDimensional, e alla presentazione dei loro progetti, dal 7 al 9 giugno in occasione della Technology Hub 2016, fiera professionale delle tecnologie innovative che avrà luogo in quel di Milano e, più nel dettaglio, a Fiera Milano City.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Nuove tecnologie, Tecnologie per la casa