OnePlus 6, nome non confermato, ma il prezzo non è più un mistero

Ci sono dubbi sul nome del prossimo OnePlus 6, intanto confermati i prezzi delle diverse versioni in arrivo. Uscita anticipata, ultimi rumors.

di , pubblicato il
Ci sono dubbi sul nome del prossimo OnePlus 6, intanto confermati i prezzi delle diverse versioni in arrivo. Uscita anticipata, ultimi rumors.

Mancano ancora importanti conferme sul nome del OnePlus 6 (questo al momento), ma non sembrano esserci più dubbi per quanto riguarda il prezzo, stavolta più costoso del modello precedente.

OnePlus 6, ultime news

Non è ormai una sorpresa, chi segue l’azienda cinese da tempo sa che grossomodo il trend è quello di aumentare un po’ ogni anno, anche questa volta quindi il nuovo device costerà un tantino in più del modello precedente, il OnePlus 5T.

Ci sono però ancora dei dubbi sul nome che il prossimo top di gamma dell’azienda avrà, ad ogni modo andiamo a vedere quali sono invece i prezzi dei diversi tagli presentati quest’anno. La versione da 64 GB costerà 3.299 Yuan, ovvero 523 dollari.

Potrebbe interessarti anche: Ciaone Facebook, ma disattivare il proprio account è davvero complicato

Per quanto riguarda invece le altre due varianti, ovvero da 128 GB e 256 GB di storage, i costi per il mercato cinese saranno 3.799 Yuan ($ 602) e 4.399 Yuan ($ 697). Per quanto riguarda invece i tagli della RAM, sembrano essere solo due le opzioni, la più costosa da 8 GB, mentre le altre due da 6 GB. Come dicevamo, dubbi sul nome, ma anche sull’uscita. I primi rumors indicavano giugno come data di lancio sul mercato del devica cinese, le ultime news però ci suggeriscono che l’uscita del device sarà anticipata.

Non è tutto, tra le ultimissime indiscrezioni emerse a proposito del OnePlus 6 o come si chiamerà, ecco che spunta una nuova interessante versione, relativa alla colorazione rossa in silicone. Una novità assoluta per l’azienda, che intanto non vuole certo trascurare le caratteristiche degli altri competitor. Il device avrà una doppia fotocamera posteriore con scanner posizionato al di sotto dei sensori. Data la probabile vicinanza con l’uscita, nei prossimi giorni ci attendiamo nuove e importanti news in merito.

Potrebbe interessarti anche: Torino capitale dell’auto, iniziano anche in Italia i test a guida autonoma

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,