Oculus Go, ora tutti possono permettersi la realtà virtuale

Arriva Oculus Go, il visore per la realtà virtuale. Ecco finalmente un dispositivo VR che non dovrà distruggere il nostro salvadanaio.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Arriva Oculus Go, il visore per la realtà virtuale. Ecco finalmente un dispositivo VR che non dovrà distruggere il nostro salvadanaio.

Sembra davvero una bella invenzione questo Oculus Go, trovata per certi versi geniale e la sua genialità sta nel sintetizzare quel che già altri visori offrono, ma stavolta senza l’ausilio di un dispositivo esterno. Niente smartphone super costoso per trasmettere le immagini, stavolta il prodotto si basta da sé.

Oculus Go, visore wireless

Potrebbe essere il regalo perfetto per tutti i curiosi, dato il prezzo non troppo eccessivo. Solo 219 euro il costo per portarsi a casa questo visore di realtà virtuale che si alimenta con il wireless e non necessità di ulteriori dispositivi per sfruttare la tecnologia VR. La configurazione è estremamente facile, ecco come si fa: la porta micro USB fornisce l’alimentazione e il resto si fa tramite app per smartphone che fa da ponte al collegamento ad una rete WiFi anche se c’è la tastiera virtuale a schermo per gestire questa e altre funzioni senza lo smartphone. Impostato l’account possiamo iniziare a scaricare da un catalogo che sfrutta il migliaio di applicazioni già disponibili per il dispositivo Samsung: un centinaio sono nuove, il resto attinge da film, app, esperienze immersive o giochi già visti.

Potrebbe interessarti anche: Profilo Facebook archiviato, ecco come scaricare tutto il nostro database

Oculus Go è dotato di controller, con 4 tasti incluso quello che fa anche da touchpad per muoversi nei menu, o il gamepad tradizionale, entrambi atti al funzionamento del movimento e alle azioni da svolgere nello spazio virtuale. Per quanto riguarda i movimenti della testa, sarà l’hardware a raccoglierli per lo sviluppo dell’interazione giusta con il dispositivo. Ma quali sono le caratteristiche tecniche di questo prodotto? Andiamo a scoprirle insieme guardandole più da vicino.

Sotto alla scocca c’è un pannello LCD da 5.5 pollici ottimizzato per ridurre la motion sickness con risoluzione WQHD (2560×1440 pixel, 1280 x 1440 per occhio, 538 ppi). Molto dipenderà dai contenuti visionati, ma sostanzialmente siamo di fronte ad un prodotto discreto con una qualità di visione accettabile, dato che si tratta di un modello per il vasto pubblico. Buona anche la riproduzione audio con casse posizionate vicino alle orecchie, inoltre il dispositivo è dotato anche di jack cuffie da 3.5 mm.

Potrebbe interessarti anche: PlayStation 5, mai sottovalutare la sua potenza, rumors uscita e prezzo PS5

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Realtà virtuale e realtà aumentata, Realtà virtuale

I commenti sono chiusi.