I nuovi rumors su Galaxy Note 8 rivelano il vero problema nascosto di Samsung

Arrivano nuovi rumpors e conferme su Galaxy Note 8: un grande smartphone ma che nasconde un problema che Samsung non riesce ad affrontare.

di , pubblicato il
Arrivano nuovi rumpors e conferme su Galaxy Note 8: un grande smartphone ma che nasconde un problema che Samsung non riesce ad affrontare.

Samsung dovrebbe lanciare Galaxy Note 8 il mese prossimo e i rumors provenienti dalle supply chains orientali continuano ad arrivare quasi quotidianamente. Le specifiche di cui possiamo dire di essere sicuri raccontano di uno smartphone capace di rivaleggiare con iPhone 8 e, in generale, con i massimi top gamma del 2017. Eppure, c’è una caratteristica tecnica che non può che lasciare fortemente perplessi: Samsung avrebbe deciso davvero di montare una debole batteria da 3300 mAh sul Galaxy Note 8.

Cosa potrebbe significa in termini di autonomia?

Qui, Samsung ha appena svelato i sensori ISOCELL della dual camera di Samsung Galaxy Note 8.

Samsung ha deciso per una batteria da 3300 mAh per il Galaxy Note 8

Samsung, evidentemente, è ancora scossa da quanto accaduto sul Note 7, a causa proprio di una batteria troppo ‘grande’. Ebbene, stando agli ultimi reports, è giunta la conferma che il produttore sudcoreano avrebbe intenzione di lanciare il Galaxy Note 8 con una batteria da 3300 mAh: è vero che Galaxy S8 ne ha una da 3000 mAh, ma è altrettanto vero che l’S8+ ne presenta una da 3500 mAh. Si tratta di una decisione davvero poco condivisibile. Le specifiche tecniche del phablet top gamma 2017 richiederebbero davvero uno sforzo maggiore in questa direzione.

Ecco che Samsung Galaxy Note 8 assomiglia troppo a Galaxy S8, ma con due specifiche che faranno la differenza.

Samsung Galaxy Note 8 arriverà a fine giornata con una batteria da 3300 mAh?

Il problema non è la batteria da 3300 mAh in sé stessa, quanto le caratteristiche davvero top di Samsung Galaxy Note 8. Il phablet avrà un display da 6,3 pollici con risoluzione in QHD che non può che drenare molta batteria: dal punto di vista software, è possibile che Samsung dia la possibilità di ‘scendere’ alla risoluzione HD, ma così si perde una specifica importante, che rischia di essere quasi inutilizzabile. Anche i 6 GB di RAM – altra specifica attesissima – consumano molta batteria, così come l’utilizzazione di due sensori per la fotocamera posteriore da 12 MegaPixel.

Samsung, probabilmente, è a lavoro per l’ottimizzazione software, unica soluzione per il Galaxy Note 8: l’S8+, con 3500 mAh, assicura quasi una giornata e mezzo di utilizzo (non eccessivo), ma le specifiche di Note 8 con batteria inferiore sicuramente non lo permetteranno. Ci sarà la ricarica wireless, ma occorrerà portare con sé la dock e comunque avere a disposizione spazio e tempo per attivarla.

Insomma, questo è il vero problema di Samsung per il Note 8: per il resto, è chiaro che si tratti di un grande smartphone.

Argomenti: , , , , ,