Nuova truffa online, Polizia Postale scova il messaggio criminale

Una nuova truffa colpisce gli utenti via SMS, stavolta i delinquenti si fingono titolari dell'azienda Bartolini e regalano promozioni sulle spedizioni.

di , pubblicato il
Una nuova truffa colpisce gli utenti via SMS, stavolta i delinquenti si fingono titolari dell'azienda Bartolini e regalano promozioni sulle spedizioni.

Ancora una volta la Polizia Postale ci informa di una bella truffa online che sta scatenando il panico. Il messaggio incriminato stavolta arriva via SMS, ma sta già mietendo molte vittime.

Truffa online Bartolini

Stavolta presa di mira la nota azienda di spedizioni Bartolini. Via SMS arriva un messaggio relativo a forti sconti per le prossime spedizioni, stando sotto Natale è facile immaginare che siano in molti coloro che visto il messaggio ricevuto possano decidere di sfruttare la promozione per i loro regali da inviare ad amici e parenti.

Ecco quindi che scatta la truffa. Cliccando sul link inviato nel messaggio si finisce su di un sito fasullo che ruba i dati presenti nel dispositivo connesso, ovvero lo smartphone.

Ancora una volta la Polizia Postale è riuscita a scoprire la magagna, e informa caldamente tutti gli utenti di diffidare da tali promozioni, e cancellare immediatamente il messaggio. Ma come difendersi in futuro da questi terribili cyber criminali? Andiamo a vedere alcuni interessanti consigli per aiutarvi a non farvi truffare e non cadere nella terribile rete del trading online criminale.

Solitamente tali società sono molto giovani, poiché magari costrette a chiudere e riaprire con nuovi estremi, in poco tempo. Inoltre hanno sede in località lontane come quelle dell’Oceania o delle Bermuda. Massima attenzione quindi a questo tipo di proposte, anche se promettono bonus o investimenti minimi all’inizio. Insomma, come sempre anche in questo caso, quando qualcosa appare troppo semplice, allora può esserci il trabocchetto. Insomma, bisogna stare sempre molto attenti.

Potresti essere interessato anche a: WhatsApp manda in pensione questi smartphone dal 1 gennaio 2019

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.