Novità WhatsApp: ecco le citazioni, come in Telegram

WhatsApp rincorre Telegram: anche sul servizio di messaggistica istantanea più popolare al mondo arrivano le citazioni. Ecco cosa sono.

di Daniele Sforza, pubblicato il
WhatsApp rincorre Telegram: anche sul servizio di messaggistica istantanea più popolare al mondo arrivano le citazioni. Ecco cosa sono.

Dopo le recenti novità introdotte sul noto servizio di messaggistica istantanea più popolare al mondo, WhatsApp si rinnova ancora una volta apportando una ulteriore interessante novità che utilizza già il suo diretto concorrente Telegram: stiamo parlando delle citazioni, che saranno molto utili non solo nelle chat di gruppo, ma anche nelle chat individuali. La novità dovrebbe essere rilasciata a tutti in breve tempo e ci consentirà di facilitare le conversazioni – soprattutto quelle con più utenti – dandoci la possibilità di evidenziare una porzione di testo scritta da un utente e rispondere a essa in modo semplice e rapido. In rete si possono già trovare alcuni screenshot piuttosto espliciti nei quali si rivela la nuova interessantissima funzionalità: un fumetto che comprende il testo e l’autore citati nella conversazioni e, in basso, la risposta a quella porzione di testo. Una funzione molto semplice e decisamente utile per dare ancora maggior vigore a WhatsApp.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Anche su #WhatsApp arrivano le citazioni: cosa sono e come funzionano[/tweet_box]   Telegram dista ancora anni luce dal bacino di utenti che ha WhatsApp, ma quest’ultimo non può certo lasciarsi scappare occasioni così importanti: affiancare la concorrenza, guardarsi intorno, rubare idee e funzionalità o inventarne di altre che contribuiscano a rendere il servizio di messaggistica istantanea più popolare al mondo sempre più completo e funzionale, ma soprattutto a misura di utente. Con la novità delle citazioni su WhatsApp avremo dunque la possibilità di dire addio alle conversazioni caotiche e mettere un po’ di ordine, rispondendo a messaggi precisi anche se è passato un po’ di tempo, e soprattutto anche se in quel lasso di tempo altri utenti hanno scritto nuovi messaggi sviando dal discorso principale.   La nuova funzionalità sarà molto utile anche per le chat individuali, soprattutto se si vuole riprendere una domanda o il filo di una conversazione o iniziata in tempi precedenti e lasciata in sospeso. Stando alle più recenti indiscrezioni, per citare una porzione di testo di una conversazione su WhatsApp, sarà necessario eseguire un doppio tap oppure effettuare una pressione prolungata sulla citazione prescelta. A quel punto potremmo rispondere a quella citazione.   La rincorsa di WhatsApp a Telegram è destinata tuttavia a proseguire, perché a discapito del numero di utenti iscritti che differenzia i due servizi, Telegram può contare ancora su un’ampia gamma di opzioni che attualmente su WhatsApp non è ancora possibile trovare, ma che al tempo stesso non è escluso che un giorno compaiano anche sul servizio acquistato da Facebook. Stiamo parlando delle chat che si autodistruggono dopo un determinato lasso di tempo, del salvataggio delle conversazioni in cloud, del numero di membri che può far parte di un gruppo – e questa novità potrebbe apparire nei prossimi mesi su WhatsApp perché favorirebbe ulteriormente l’aspetto business e la conversazione tra azienda e cliente – senza dimenticare la possibilità di citare gli utenti in una conversazione tramite la classica chiocciola oppure l’opportunità di modificare i messaggi di testo anche a qualche giorno di distanza dal primo invio.   Queste sono solo alcune delle novità che rappresentano il principale punto di forza di Telegram, e dal quale WhatsApp non può far altro che inseguire al fine di consolidare e rafforzare la propria posizione nel settore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Applicazioni e Giochi, novità WhatsApp, Chat