Netflix si prepara all’ingresso nel mondo del calcio, Premier League vicina

Rivoluzione in vista per i diritti tv, anche Netflix in corsa per la Premier League. Prima o poi il colosso potrebbe puntare anche alla Serie A.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Rivoluzione in vista per i diritti tv, anche Netflix in corsa per la Premier League. Prima o poi il colosso potrebbe puntare anche alla Serie A.

Ha rivoluzionato il mondo dell’intrattenimento televisivo con lo streaming on demand di film e serie tv, ora potrebbe entrare a gamba tesa anche in quello dello sport. Netflix si prepara al grande passo in un momento in cui lo sport più popolare nel vecchio continente sta vivendo una piccola ma significativa rivoluzione anche da noi in Italia.

Netflix ci prova, Premier League in arrivo

Con la clamorosa esclusione dell’Italia ai Mondiali in Russia 2018 si sono aperte incredibili possibilità per Mediaset, senza Italia infatti la Rai, in quanto tv di stato, ha preferito fare un passo indietro e lasciare alla grande rivale il pacchetto mundial che dunque per la prima volta fa il suo esordio sui canali del biscione. Una situazione analoga potrebbe ora verificarsi anche per Netflix. La Premier League ha ufficialmente aperto le aste per la prossima stagione, a febbraio conosceremo il nuovo acquirente e proprietario del campionato più seguito al mondo.

Leggi anche: PC a rischio con aggiornamento Flash Player, il malware arriva direttamente da Adobe

Non solo Netflix in lizza per accaparrarsi il campionato inglese, oltre alla uscente Sky Sport (che comunque non ha ancora alzato bandiera bianca) ci sono anche altri colossi del mondo del web a cercare il colpaccio, si tratta di Amazon, Twitter e Facebook. Mentre però il re dei social si è aggiudicato la Champions e l’imperatore dello store online ha optato per il tennis, ora si punta fortemente su Netflix per la Premier, e con questo quadro quindi il principino dei cinguettii rimarebbe ancora all’asciutto.

Netflix, l’inizio di una nuova era

Al momento non è chiara la situazione in Italia, quasi certamente tali diritti saranno riservati al solo mercato britannico (e magari a quello USA, dove la Premier ha comunque un certo seguito), mentre in Italia non dovrebbero esserci ancora rivoluzioni in questo senso. Ovviamente, tale prospettiva aprirebbe incredibili nuovi scenari anche per gli altri paesi in cui il servizio di streaming è disponibile e scommettiamo che nel giro di qualche anno anche la piattaforma on demand più famosa al mondo inizierà a concorrere con Sky e Mediaset per i diritti della Serie A.

Leggi anche: Home Banking in Italia è un problema, la metà dei nostri smartphone non è sicura

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Audio-Video, Netflix in Italia, Servizi