Netflix cancella abbonamenti di account inattivi, mossa senza precedenti

Singolare decisione da parte di Netflix, i profili inattivi da troppo tempo verranno cancellati e l'abbonamento interrotto.

di , pubblicato il
Singolare decisione da parte di Netflix, i profili inattivi da troppo tempo verranno cancellati e l'abbonamento interrotto.

Che cosa non si fa per guadagnare soldini, si è davvero disposti a tutti per il guadagno. E invece no. Netflix azzarda una mossa senza precedenti, e soprattutto assolutamente contraria a ogni logica aziendale che fa del guadagno il suo obiettivo massimo; al via la cancellazione degli account inattivi.

Netflix elimina account inattivi

Se siete un abbonato Netflix ma non vi collegate alla piattaforma da oltre un anno, Netflix vi disattiva in automatico l’account. In realtà il processo è meno violento, il primo passaggio infatti è quello di avvertirvi con una mail, nella quale appunto la piattaforma vi chiede se avete intenzione di ritornare a vedere i contenuti disponibili nel catalogo. Insomma, prima di disattivare il vostro profilo, vi viene chiesto il permesso. Se però l’utente non risponde, allora parte l’eliminazione dell’account.

A quel punto naturalmente verrà disattivato anche il pagamento automatico. L’iniziativa è partita il 18 maggio, ma se ne ha notizia solo ora. Tale nuovo sistema partirà in vigore dal primo di giugno. Ne saranno interessati gli utenti che hanno sottoscritto un contratto di recente avrà un anno di tempo, per i vecchi account invece il termine è di 2 anni. Ricordiamo inoltre che Netflix lascia i dati in stand by per 10 mesi.

Ciò significa che se avrete poi un ripensamento e vorrete ritornare, entro 10 mesi ritroverete tutta la vostra lista completa con tutti i titoli che avete salvato tra i preferiti e quelli che dovete continuare a guardare. In caso contrario, passati i 10 mesi, tutto verrà totalmente cancellato e in caso di ripensamento tardivo quindi vi ritroverete un account completamente nuovo, senza nessun contenuto in lista.

Potrebbe interessarti anche Apple TV cambia strategia, arrivano vecchi titoli di film e serie acquistati da terzi

Argomenti: