Nel 2015 due nuovi WhatsApp da Google e Yahoo!

Tutti vogliono WhatsApp, o comunque un servizio simile alla chat più popolare del mondo: Google e Yahoo! sono in prima linea e nel 2015 potrebbero lanciare due servizi simili proprio a WhatsApp.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Tutti vogliono WhatsApp, o comunque un servizio simile alla chat più popolare del mondo: Google e Yahoo! sono in prima linea e nel 2015 potrebbero lanciare due servizi simili proprio a WhatsApp.

Tutti vogliono il proprio WhatsApp, e c’è chi lo ha già in cantiere e lo lancerà il prossimo anno: Yahoo! e Google avranno infatti il loro servizio di messaggistica istantanea. L’obiettivo è quello di contrastare il dominio assoluto di WhatsApp nel settore. Yahoo!, dopo aver tentato invano – secondo i rumors – di acquistare Snapchat, ha infatti puntato la propria attenzione su MessageMe, una società che aiuterà il colosso a realizzare un servizio di messaggeria istantanea mobile e che potrebbe essere lanciata il prossimo anno. Allo stesso modo Google ha focalizzato il proprio sguardo sull’India e, più nel dettaglio, su un servizio molto simile a WhatsApp.   TI POTREBBE INTERESSARE WhatsApp diventa VoIP: chiamate vocali imminenti? Twitter Chat in arrivo: sfida a WhatsApp in 140 caratteri  

Il ritorno delle chat… stile WhatsApp

Le chat 2.0 guardano alla messaggistica istantanea: sul podio, da leader assoluto, WhatsApp. Dietro seguono pessime imitazioni e interessanti esperimenti. Il fatto che dopo Facebook anche altri colossi come Google e Yahoo! stiano pensando da tempo a sviluppare un servizio simile fa riflettere.   Le ultime voci di corridoio affermano che l’anno prossimo vedremo 2 nuovi gemelli di WhatsApp spinti e lanciati dai due colossi. L’obiettivo primario è fatturare: mentre Facebook sta pensando a un sistema di pagamenti mobile tramite Messenger, Google e Yahoo! hanno capito che un servizio come WhatsApp possa diventare una gallina dalle uova d’oro.   Se però Yahoo! pensa in grande, Google sta pensando prevalentemente ai mercati emergenti: non è un caso che il suo servizio potrebbe essere testato inizialmente in India e nei mercati emergenti prima di raggiungere il resto del mondo, e la fase di sperimentazione potrebbe avvenire in contemporanea proprio con il lancio di Android One, smartphone low cost destinato proprio ai Paesi emergenti.   La nuova vita delle chat diventa sempre più interessante, a livello di business. Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti in merito!

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Facebook Messenger, Chat