MWC 2015: Wand, il progetto italiano che rivoluziona la domotica

Al MWC 2015 anche l'Italia è protagonista con il brand Hicsperience, che ha realizzato un software, Suite, e un dispositivo, Wand, che sostituisce le vecchie pulsantiere.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Al MWC 2015 anche l'Italia è protagonista con il brand Hicsperience, che ha realizzato un software, Suite, e un dispositivo, Wand, che sostituisce le vecchie pulsantiere.

La casa del futuro sarà bella, comoda e a misura di uomo: sarà la “casa dolce casa” che tutti sogniamo, in grado di farci risparmiare sui consumi energetici e sul rispondere a tutte le nostre esigenze seguendo criteri di comfort e comodità. La domotica è quella branca della tecnologia che si occupa di automatizzare l’ambiente domestico: in questo campo l’Italia sta eccellendo al Mobile World Congress 2015 con un brand – Hicpserience – che ha presentato Wand, il dispositivo che sostituisce le vecchie pulsantiere di casa e che, in coordinamento con il software Suite (brandizzazione a cura dell’incubatore di startup Pro Art Lab), monitora diversi aspetti della casa.  

Wand sostituisce le vecchie pulsantiere

Con Wand le vecchie pulsantiere, antiestetiche e monofunzionali, vengono sostituite da un sistema che si distingue per diversi punti di forza:

  • la sua installazione non necessita di lavori edili;
  • è facilmente installabile in tutte le stanze della casa;
  • vanta un design decisamente più estetico e personalizzabile per ogni ambiente, il che contribuisce ad abbellire la casa;
  • resiste alla polvere e all’umidità.

 

Personalizzabile

Inoltre, come ogni dispositivo tecnologico moderno che si rispetti, Wand risulta altamente personalizzabile: l’utilizzatore può scegliere infatti di personalizzare l’interfaccia inserendo una galleria fotografica, lo sfondo preferito, e via dicendo. Anche la configurazione del dispositivo non necessita di interventi tecnici particolari: l’utente sarà in grado di personalizzare l’aspetto tecnico di Wand molto facilmente, perché il sistema si basa su un utilizzo intuitivo con cui molti utilizzatori di smartphone e tablet avranno già familiarità.  

Il design

Uno degli elementi più significativi di Wand, oltre ovviamente al funzionamento tecnico, è sicuramente l’aspetto estetico: il cristallo nero che lo ricopre è sottile e leggero ma al tempo stesso molto resistente. Inoltre, quando il dispositivo si illumina, viene esaltata e ravvivata la brillantezza e la limpidità dei colori. Questo si riflette fondamentalmente sull’interfaccia, non solo molto facile da utilizzare, ma anche bella da vedere e con un’ottima resa dei colori e delle immagini, e pertanto facilmente leggibile.   Insomma, il made in Italy è presente al MWC 2015 con l’obiettivo di rivoluzionare la domotica e migliorare nel complesso la qualità della vita domestica.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: MWC 2015

Leave a Reply