Moto X vs iPhone 5 e Galaxy S4: ultime indiscrezioni sullo smartphone che rilancerà Motorola

Il Moto X si presenta negli Stati Uniti puntando al patriottismo: lancio pubblicitario il 4 luglio e focalizzazione sul made in USA. Galaxy S4 e iPhone 5 devono avere paura?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il Moto X si presenta negli Stati Uniti puntando al patriottismo: lancio pubblicitario il 4 luglio e focalizzazione sul made in USA. Galaxy S4 e iPhone 5 devono avere paura?

Il Moto X esiste: si tratta del primo smartphone Motorola dopo la comparsa del nuovo logo. Con questo prodotto, molto atteso negli USA, Google dichiara guerra aperta all’iPhone 5. Il gruppo Motorola, dopotutto, è stato chiaro: “Motorola vuole fare nel mondo degli smartphone quello che Google ha fatto nel settore della ricerca”. Decisamente ambizioso, ma con Big G a coprire le spalle, i risultati possono essere molto positivi. “Moto X vuole essere uno smartphone che rispecchia ogni singola personalità di ogni singolo utente”, ha dichiarato il vicepresidente del global brand & marketing del gruppo, Brian Wallace. Altro che tecnologie indossabili: è lo smartphone, secondo Wallace, il vero brand identity della persona!

 

 

Moto X: la pubblicità

 

La campagna pubblicitaria sul Moto X è già iniziata. Un manifesto in cui il Moto X si presenta come il primo smartphone personalizzabile. Negli Stati Uniti il lancio del Moto X è imminente. Oggi la pagina pubblicitaria sarà pubblicata sulle principali testate americane, tra cui si annoverano il New York Times, il Wall Street Journal e il Washington Post. Una campagna marketing che inizia con il botto e che punta con il patriottismo, non solo perché il lancio sulle testate nazionali, pianificato da tempo, avviene il 4 luglio (l’Independence Day), ma anche perché il testo che correda l’immagine rispecchia in tutto e per tutto i valori e i principi americani, visto che stiamo parlando di uno smartphone totally made in USA.

 

motox2

Anche l’immagine della pagina pubblicitaria si presta a parecchie interpretazioni: due tuffatori, un uomo e una donna, a formare una sorta di X e un 1. Il riferimento alla X del nuovo Motorola è evidente, mentre più criptico è il simbolo raffigurato dalla tuffatrice. Forse anticipa una serie di dispositivi? Non è ancora chiaro. Quel che è certo è che il Moto X, lo smartphone che anticipa i vostri bisogni, per dirla con le parole del capo di Motorola Mobility, Dennis Woodside, potrebbe fare il botto rilanciando definitivamente il marchio.

 

 

Personalizzare Moto X

Moto X è il primo smartphone personalizzabile targato USA, ma in cosa consiste questa personalizzazione? La curiosità attorno a questa novità emerge prepotentemente e stando alle ultime rivelazioni firmate ABC News, si parla della possibilità da parte dell’utente di scegliere tra ben 16 colori per ciò che concerne la scocca posteriore, tra cui figurano il rosso, il viola, il verde e il celeste.

 

Inoltre, un altro aspetto molto importante relativo alla personalizzazione del Moto X riguarderà la possibilità di lasciare la propria firma sulla parte posteriore dello smartphone, ovvero di incidere qualcosa di personale, che può essere il proprio nome, una frase o un messaggio di particolare importanza. Insomma, l’utente che disporrà di Moto X avrà sostanzialmente la possibilità di “tatuarlo”. 

 

Moto X: caratteristiche tecniche e indiscrezioni

 

Le caratteristiche trapelate, infatti, parlano chiaro: il Moto X sarà un top smartphone. Batteria capiente, fotocamera posteriore da 10 megapixel e fotocamera anteriore da 2 megapixel, sistema di riconoscimento vocale avanzato, accelerometro e giroscopio, probabile presenza di un doppio processore, memoria interna da 16 GB. E il sistema operativo? Dipende: ora come ora è più che probabile Android 4.2.2 Jelly Bean, ma se l’uscita dovesse essere a ridosso della presentazione di Android 5.0 Key Lime Pie, chissà… Prende poi piede la tesi di uno smartphone ultraintelligente: il Moto X sarà infatti caratterizzato da un’innovativa tecnologia di sensori che permetterà all’utente di accedere più facilmente e rapidamente alle applicazioni presenti; inoltre il Moto X sarà sempre attivo, ovvero, sarà pronto in qualsiasi momento a rispondere a una richiesta da parte dell’utente, mostrando capacità di reazione davvero impressionanti. 

 

 

Moto X: prezzo e distribuzione

 

Un altro fattore importante è sicuramente il prezzo, che ancora non si può quantificare, ma che sarà sicuramente abbordabile, allo scopo di aggredire ulteriormente la concorrenza dei più blasonati Galaxy S e iPhone (si parla di 299 dollari).

 

E in Italia? A sentire Woodside, il Moto X avrà un’ampia distribuzione, quindi è molto probabile che esca anche nel nostro Paese. Non ci resta che attendere. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone Motorola