Microsoft lancia Office 2016: la bellezza di cooperare

Microsoft lancia Office 2016: suite all'insegna della produttività e del lavorare insieme. Ecco le principali novità contenute nella nuova suite.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Microsoft lancia Office 2016: suite all'insegna della produttività e del lavorare insieme. Ecco le principali novità contenute nella nuova suite.

Da quando Satya Nadella si è seduto sulla poltrona più grande e comoda di Microsoft, l’obiettivo è sempre stato lo stesso: uscire dai binari prefissati dalla dirigenza precedente, da un ecosistema di Redmond, di aprire le porte agli altri e di aprire se stessa gli altri, inserendosi nei servizi sviluppati dalle altre aziende. Uns celta di marketing, sicuramente, ma anche una strategia aziendale che ha avuto i suoi effetti positivi e che con l’avvento delle grandi novità, come l’arrivo di Windows 10, sta raccogliendo i suoi meritatissimi frutti. Oltre a Windows 10, però, lanciato lo scorso 29 luglio, oggi è il momento di parlare della suite Office 2016, che viene rilasciata con molte novità, diversi aggiornamenti significativi, all’insegna del cloud e della coproduttività.   Lavorare insieme e cooperare: sono queste le parole chiave con cui Microsoft licenzia Office 2016, sia per il target consumer sia soprattutto per quello business. Perché i principali applicativi di Office 2016, così come le nuove tecnologie introdotti e le nuove funzioni sono state pensate tutte quante affinché i documenti vengano condivisi e cogestiti in tempo reale, allo scopo di ridurre i tempi di lavoro e semplificare ciò che si sta svolgendo in ambito di produttività. Così ha commentato il direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia, Paola Cavallero:  

Il nuovo Office è emblematico della nuova Microsoft. Una delle nostre ambizioni chiave consiste nel reinventare la produttività e offrire strumenti che siano in grado di accompagnare persone e aziende verso il successo in un mondo sempre più mobile first, cloud first. In questa logica la collaborazione strategica non è sempre facile da mettere in atto e Office 2016 è stato sviluppato proprio al fine di semplificare l’interazione e la condivisione per inaugurare un nuovo modo di lavorare in gruppo, focalizzandosi prevalentemente sul risultato e non sul processo.  

Le principali novità di Office 2016

Si comincia innanzitutto dalle classiche app della produttività per desktop Windows, quindi i vari applicativi Word, Excel e PowerPoint che godono di diversi miglioramenti. Ma sul palco il primattore è senz’altro la condivisione e la cogestione di documenti creati attraverso la suite Office 2016. Si hanno così funzioni innovative e utilissime per la produttività come ad esempio Smay for Windows 10, che aiutano a creare, gestire e condividere storie interattive su qualsiasi tipo di schermo, così come Windows Hello, che consente di accedere a Office 2016 attraverso il riconoscimento delle impronte digitali.   Ovviamente non va dimenticata Cortana, l’assistente vocale che aiuterà non solo nello sviluppo dei documenti, ma anche nella creazione e nella gestione di riunioni condivise. Merita una nota a parte anche la nuova funzione Smart Lookup, che agevola la ricerca intelligente di contenuti sul web, attraverso il motore di ricerca Bing, senza però che si esca sul documento su cui si sta lavorando su Office 2016. Compare anche in programmi come Word per Desktop il tasto Condividi per semplificare la condivisione, che permette di inviare direttamente e automaticamente una e-mail a un collega per poi avviare una sessione di lavoro relativa all’editing sul documento stesso che si può reperire nel cloud in OneDrive. In questo modo si avrà la possibilità di lavorare e interagire su un documento Word in simultanea.   Anche Outlook subisce dei miglioramenti, ad esempio come la possibilità di condividere documenti e collaborare su di essi. Inoltre viene data la giusta importanza a Skype for Business, che però ancora attende alcuni miglioramenti e su cui, attualmente, è possibile chattare, videochiamare e condividere schermate relative al documento sul quale si sta lavorando. Per Microsoft questo Office 2016 è l’Office più sicuro di sempre: ottimo per la protezione e la sicurezza dei documenti condivisi in un cloud adeguatamente protetto.   La bellezza di Office 2016 è che funzionerà non solo su dispositivi Microsoft, vale a dire smartphone, tablet e PC, ma anche su smartphone e tablet che girano con sistemi operativi diversi da quelli di Microsoft, ovvero Android e iOS, e naturalmente anche su Mac, in nome di quella versatilità di cui parlavamo all’inizio che ci piace tanto e che sicuramente sta facendo la fortuna dell’azienda.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Microsoft