Mandare un messaggio a sé stessi su WhatsApp, ecco come si fa

Automessaggiarsi su WhatsApp, la guida facile con il trucchetto.

di , pubblicato il
Automessaggiarsi su WhatsApp, la guida facile con il trucchetto.

A cosa serve mandare un messaggio a sé stessi su WhatsApp? C’è forse bisogno di fare due chiacchiere con noi? Risvegliare la nostra coscienza e chiederle se stiamo bene? Ce l’ha forse ordinato l’analista? Niente di tutto questo, scopriamo a cosa serve, quando lo avrete letto vi accorgerete che è davvero molto utile, naturalmente vediamo insieme come si fa.

WhatsApp, automessaggio

Mandare un auto messaggio su WhatsApp è davvero molto semplice, ma prima di tutto cerchiamo di capire a cosa ci serve. Scommettiamo che la stragrande maggioranza di voi già sa qual è l’utilità di mandare un messaggio in una chat WhatsApp che potete leggere solo voi, mentre molti lo avranno già capito. Per tutti gli altri che ancora invece non ci sono arrivati, diciamo semplicemente che tale operazione funge da promemoria.

Quante volte infatti avete bisogno di ricordare una cosa, una frase, una parola, o magari un video, un link che rimanda a un articolo, ecco l’utilità di inviare tale link, frase o promemoria su WhatsApp creando una chat alla quale possiamo accedere solo noi. Diciamo subito però che WhatsApp non ha una funzione che permetta di fare tale operazione.

Come si fa quindi a inviare un messaggio a se stessi? Per prima cosa bisogna creare un gruppo, a quel punto bisogna inserire una persona al suo interno. Scegliamo naturalmente un soggetto tra i nostri contatti al quale potremo spiegare tranquillamente di cosa si tratta. Un parente, un amico super comprensivo, o il proprio partner. A quel punto, una volta creato il tutto, lo rimuoveremo e in chat praticamente rimarremo solo noi. Semplicissimo.

Potrebbe interessarti anche Replika, l’app assassina che suggerisce di uccidere le persone

Argomenti: , ,