Lo smartphone più sottile al mondo è mezzo italiano

Si chiama Forward 5.5 ed è lo smartphone più sottile al mondo con i suoi 5,5 millimetri di spessore, realizzato dalla cinese Gionee in collaborazione con NGM Italia. Scopriamo la scheda tecnica di questo device.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Si chiama Forward 5.5 ed è lo smartphone più sottile al mondo con i suoi 5,5 millimetri di spessore, realizzato dalla cinese Gionee in collaborazione con NGM Italia. Scopriamo la scheda tecnica di questo device.

Lo smartphone più sottile al mondo nasce dalla collaborazione tra la società cinese Gionee e NGM Italia: con soli 5,5 millimetri di spessore, Forward 5.5 presenta caratteristiche interessanti e racchiude in sé “le migliori tecnologie in un design esclusivo e ricercato” adatto alle esigenze degli utenti.

La gara a chi ha lo spessore più sottile l’ha vinta proprio il Forward 5.5: chissà se un giorno avremo uno smartphone-piadina da incollarci all’orecchio. Di certo, siamo sulla strada buona.

TI POTREBBE INTERESSARE

Ecco a voi Ascend P7: prime impressioni sul top di gamma Huawei dal prezzo aggressivo

NGM Forward 5.5: scheda tecnica

Forward 5.5 spicca per un design altamente ricercato, composto da un corpo esterno in metallo protetto da vetro Corning Gorilla Glass V3, mentre la componente interna è in lega di alluminio. Lo smartphone più sottile al mondo si distingue dalla concorrenza non solo per essere il più sottile al mondo, ma anche per delle specifiche piuttosto interessanti. Andiamo a vederle:

  • Display: 5,5 pollici SuperAMOLED con risoluzione Full HD;
  • Processore: MediaTek octa-core da 1.7 GHz;
  • RAM: 2 GB;
  • Memoria interna: 16 GB;
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel;
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel;
  • Sistema operativo: Android 4.2 Jelly Bean (a breve sarà aggiornato ad Android 4.4 KitKat);
  • Batteria: 2300 mAh.

Forward 5.5 (il numero indica per l’appunto i millimetri di spessore e non la diagonale del display come inizialmente si potrebbe credere) supporta anche la connettività Bluetooth 4.0 Smart Ready e il WiFi dual band e si arricchisce di molteplici Smart Gestures, ovvero una serie di interessanti applicazioni che sfruttano la componente gestuale dell’utente: un doppio touch sul display, ad esempio, sblocca la schermata, mentre se si poggia lo smartphone all’orecchio sarà possibile effettuare e rispondere alle chiamate e poi ancora, se si capovolge il device, potremmo “togliergli la voce”. Disponibili nei classici colori bianco e nero, Forward 5.5 sarà messo in commercio a metà luglio al prezzo di 399 euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone