Linea U di Uber al via a Roma: ecco come funziona

La Linea U di Uber a Roma è diventata realtà: il servizio sarà attivo fino al 24 dicembre, tutti i giorni, dalle ore 8 alle ore 20. Ecco come funziona.

di Daniele Sforza, pubblicato il
La Linea U di Uber a Roma è diventata realtà: il servizio sarà attivo fino al 24 dicembre, tutti i giorni, dalle ore 8 alle ore 20. Ecco come funziona.

Finalmente è realtà la Linea U proposta e lanciata da Uber con 9 fermate ufficializzate situate nei punti nevralgici di Roma allo scopo di favorire la mobilità durante il Giubileo, in una prima fase di test che tuttavia si concluderà il 24 dicembre. Il servizio sarà attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20 e comprende una serie di fermate che sono state scelte dagli utenti in merito a una votazione online sul sito della campagna. Le 9 fermate sono le seguenti: Piazza dei Cinquecento, San Giovanni, Piramide, Stazione Trastevere, Sant’Andrea della Valle, Castel Sant’Angelo, Piazza Euclide e Piazza Fiume. Ogni corsa costerà 5 euro. Il progetto rientra in un piano più ampio nella politica di Uber di favorire il trasporto locale cercando di mettere un freno ai disagi che i romani vivono ogni giorno proprio a causa delle difficoltà di muoversi da una parte all’altra a causa di un trasporto pubblico inefficiente e che non soddisfa i cittadini soprattutto durante le ore di punta.  

Servizio on demand di mobilità

Carlo Tursi, General Manager di Uber nel nostro Paese, ha commentato entusiasticamente il nuovo progetto: “Linea U è un’azione concreta, pensata per un momento in cui Roma avrà particolarmente bisogno di più opzioni di mobilità; non a caso Piramide, Stazione Trastevere e Piazza dei Cinquecento rappresentano punti cardine per tutti coloro i quali da Fiumicino arriveranno in città diretti verso il Vaticano”. Ma Linea U, per Tursi, è anche l’esempio più evidente e tangibile di un “servizio on demand sempre studiato sulle esigenze dei consumatori, con maggiori possibilità di scelta a prezzi popolari allo scopo di rendere la città realmente più accessibile”.  

Oltre 50 mila voti

La partecipazione dei romani alla progettazione delle fermate della Linea U è stata emblematica, visto che sul sito del progetto vi sono state più di 50 mila votazioni, a riprova del fatto che un bisogno di mobilità on demand nella capitale esista. E chissà che le fermate che non sono state selezionate tra quelle finali – ma vi sono andate vicine – possano comparire in una nuova linea U o contribuire ad ampliare quella già esistente in un prossimo ma vicino futuro.  

Come funziona Linea U

Come funziona la Linea U e come poter approfittare del servizio? E’ tutto molto semplice e funziona esattamente nello stesso modo con cui usiamo Uber: basta collegarsi all’app per scoprire quali vetture si trovano nei pressi della zona prescelta, attraverso la visualizzazione di alcune icone a forma di vagoncini della metro sulla mappa. Sopra le icone appare anche il tempo d’attesa. Quindi, si richiede il servizio e potremo chiedere all’autista di portarci in una delle altre 8 fermate: non vi saranno soste e il prezzo della corsa è di soli 5 euro. Il percorso della vettura Uber sarà tracciato e consultabile in ogni istante, mentre il pagamento elettronico sarà effettuato alla fine della corsa. La corsa si potrà anche condividere, semplicemente premendo l’apposita funzione Divisione Corsa e richiedere, nel caso siate con più persone, un van piuttosto che un’auto. Se il tragitto devia dal classico percorso prestabilito per la Linea U, ovvero se si vuole andare in altre zone che non fanno parte della Linea U, le tariffe applicate sul trasporto saranno quelle standard del servizio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie

Leave a Reply