Lenti a contatto del futuro, sbatti le palpebre e si attiva lo zoom

Oggetti del futuro, arrivano le lenti a contatto che zoomano battendo due volte le palpebre.

di , pubblicato il
Oggetti del futuro, arrivano le lenti a contatto che zoomano battendo due volte le palpebre.

Il futuro è qui, grazie ai ricercatori dell’Università di San Diego che hanno realizzato delle lenti a contatto capaci di zoomare la visione di chi le indossa. Un ingrandimento immediato che si ottiene sbattendo due volte le palpebre.

Lenti a contatto con zoom

Grazie alla tecnologia, la fantascienza che abbiamo letto nei libri e visto soprattutto nei film, ora sta diventando sempre più realtà, con buona pace di Black Mirror che ci avvisa costantemente, ad ogni stagione, dei rischi che si corre quando però si abusa troppo di un potere che è potenzialmente illimitato e quindi fuori controllo.

I ricercatori di San Diego hanno utilizzato meteriali che solitamente vengono utilizzati per la robotica, ma il loro desiderio è che questa scoperta possa un giorno essere utilizzata proprio dagli uomini.

Sono state impiegate lenti biomimetiche controllate da un segnale elettrooculografico.  Sbattendo le palpebre due volte, tali lenti ingrandiscono la visione. La lente è morbida, i suoi movimenti movimenti si hanno con l’attivazione di alcune aree di pellicola di elastomero dielettrico, con l’obiettivo di imitare il meccanismo del funzionamento degli occhi umani.

Non solo ingrandimento però, ma anche messa a fuoco, con lo stesso lavoro degli occhi infatti si può regolare la lunghezza focale, questo sempre grazie al particolare materiale che costituisce le lenti. Il prodotto comunque è tutt’altro che finito, il lavoro dei ricercatori infatti è ancora lungo e faticoso, ma l’idea è senza dubbio meritevole di essere portata a termine e, chissà, magari anche di essere un giorno lanciata sul mercato.

Potrebbe interessarti anche eBay lancia Managed Delivery, spedizione dei prodotti migliorata di netto

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.