L’algoritmo di Google Docs punta all’inclusività sfrenata senza più ritegno

Il politicamente corretto imperversa anche nella tecnologia, l'algoritmo di Google Docs ci suggerisce sinonimi.

di , pubblicato il
Google

Quanto sta diventando invadente questo politicamente corretto? Stavolta è l’algoritmo a preoccupare coloro che si fanno esponenti del pensiero libero. Occhio al nuovo algoritmo di Google pensato per Google Docs, l’incisività a portata di click.

Google Docs e l’algoritmo invadente

Inclusività e pensiero unico, dove stiamo andando con la dittatura del politicaly correct? A quanto pare ci sono delle segnalazioni preoccupanti da coloro che utilizzano Google Docs, se non sapete di cosa si tratta ecco brevemente di cosa stiamo parlando: Google Docs è un elaboratore di testi online incluso come parte della suite gratuita Google Docs Editors basata sul Web offerta da Google, che include anche Fogli Google, Presentazioni Google, Disegni Google, Moduli Google, Siti Google e Google Keep.

Ebbene, durante l’utilizzo di tali software, a quanto pare molti utenti son ostati “ripresi” da Big G e consigliati di cambiare i propri termini sostituendoli con alcuni ritenuti dall’algoritmo più appropriati. Ecco alcuni esempi: “proprietario”, invece di “padrone di casa”, ufficiali di polizia, piuttosto che “poliziotti”, “partner che sta a casa”, al posto di “casalinga”. Questi sono solo alcuni degli esempi riportati da La Stampa che si è occupata del caso e che ha messo in luce come la tecnologia stia diventando sempre più moralista in questo senso, con tutti i rischi che un moralismo cieco può comportare.

Google Docs, e i veri razzisti?

Il paradosso è che poi quando si tratta di problemi reali questi algoritmi sembrano fare spallucce. Inserendo infatti un testo del Ku Klux Klan, l’algoritmo di Google Docs ha fatto scena muta. Il motivo è molto semplice, non sempre i concetti sono palesati dalle espressioni, il linguaggio è qualcosa di infinitamente più complesso e un algoritmo basato ancora su semplici keyword rimane un mezzo estremamente arretrato per determinare il contenuto di un testo.

Potrebbe interessarti anche Criptovalute, una guida per conoscerle meglio, ecco i libri da comprare

Argomenti: ,