La tv di Apple è pronta, ma gli esperti prevedono un disastro commerciale

Apple sta per lanciare il servizio di tv streaming, ma le previsioni degli analisti sono scettiche sul suo successo.

di , pubblicato il
Apple sta per lanciare il servizio di tv streaming, ma le previsioni degli analisti sono scettiche sul suo successo.

Ci siamo, il 25 marzo è la grande data da cerchiare in rosso in calendario per la presentazione del servizio streaming di Apple. La Tv della mela morsicata sta finalmente per arrivare, ma i pronostici degli esperti non sono affatto lusinghieri.

Streaming tv Apple

C’è già una previsione riguardo al prezzo del servizio, che in realtà non è stato ancora ufficializzato.

Secondo l’analista Tim O’Shea il prezzo statunitense sarà di 15 dollari. Un costo in linea con i prezzi del grande rivale da battere, naturalmente stiamo parlando di Netflix, anche se a dire il vero negl USA con la tv via cavo e le offerte susseguenti dei palinsesti che si sono spostati sullo streaming, i concorrenti abbondano. Ad ogni modo, le previsioni dell’analista di Jeffries sono disastrose.

Secondo O’Shea stavolta Apple si sta andando ad impelagare in qualcosa di complicato, e prevede un grande insuccesso. In primis perché l’azienda non sembra avere le carte per competere in un settore così complicato, dove oltre ad offrire contenuti originali, devi anche avere un grande budget per acquistare un po’ di programmi altrui. Insomma, due fattori in cui, almeno secondo l’analista, Apple farà cilecca.

Per quanto riguarda infatti i contenuti originali, lo strapotete di Netflix al momento è inattaccabile, per quanto invece riguarda l’acquisto di film e serie di altri è una faccenda complicata per tutti e ci vuole molto tempo per avere un catalogo sufficiente (la stessa Neftflix ci ha messo anni, ma ora anche Amazon su questo aspetto le regge il passo). A dire il vero però, noi siamo meno catastrofici. Se prendiamo infatti il precedente musicale, Apple può comunque vantare sua una grossa fetta di fedelissimi che è ormai fidelizzata sul sistema iOS, magari non ne arriveranno subito a milioni come per il servizio musicale, ma insomma una buona base su cui lavorare c’è, sarà però importante non esagerare con il prezzo, e forse 15 dollari, almeno per il momento, sembrano un po’ troppi.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp novità in arrivo, l’algoritmo cambia e migliora la funzione Storie

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.