La nuova Microsoft si presenta a Roma e strizza l’occhio alle startup

Satya Nadella a Roma parla del nuovo corso di Microsoft e del futuro che ha in mente, basato sulle nuove tecnologie finalizzate a ottimizzare la produttività, e lancia il programma GrowITUp per i giovani startupper italiani.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Satya Nadella a Roma parla del nuovo corso di Microsoft e del futuro che ha in mente, basato sulle nuove tecnologie finalizzate a ottimizzare la produttività, e lancia il programma GrowITUp per i giovani startupper italiani.

Due grandi pionieri di questo secolo si sono esibiti rispettivamente a Milano e a Roma dove hanno parlato di nuove tecnologie, del futuro delle loro aziende e delle numerose possibilità imprenditoriali che i giovani talenti italiani hanno anche grazie a ingenti borse di studio e collaborazioni tra l’Italia e gli Stati Uniti: i due protagonisti in questione sono Tim Cook – Apple – e Satya NadellaMicrosoft – con quest’ultimo che ha praticamente portato gli ideali, i valori e la filosofia della nuova Microsoft in Italia, spiegando quale futuro ha in mente l’azienda di Redmond e offrendo ai giovani startupper italiani la possibilità di accelerare la propria impresa grazie a investimenti e collaborazioni che Microsoft ha intrapreso nel nostro Paese.   In occasione della Future Decoded 2015 tenutasi all’Auditorium Parco della Musica in Roma, Satya Nadella ha parlato a una platea di migliaia di persone, tra sviluppatori, manager, startupper e professionisti del settore, illustrando gli obiettivi di Microsoft per il prossimo futuro, basati prevalentemente a migliorare la produttività e il settore business grazie a strumenti quali un cloud finalizzato a ottimizzare la produttività attraverso una sinergia sempre più stretta, completa e funzionale tra comparto hardware e software, ideale per l’adattabilità a tutte le aziende.   Un altro elemento che è stato evidenziato durante il discorso di Nadella, è stato senza dubbio l’interesse per le start up, anche e soprattutto per quelle italiane. Nadella, che ha iniziato con notevole successo un nuovo corso per Microsoft, è sempre stato attento alla giovane imprenditoria e al finanziamento dei giovani talenti con i quali ha poi stretto rapporti e processi collaborativi destinati a durare e che hanno dato già grandi e straordinari risultati. Anche per questo motivo, proprio sul palco dell’Auditorium, Satya Nadella ha annunciato un nuovo programma di incentivazione all’imprenditoria della durata di tre anni, denominato GrowITUp, che consiste in un’ampia gamma di servizi offerti alle nuove aziende, tra cui spiccano servizi di incubazione, sostegno economico e supporto nelle fasi di sviluppo, in collaborazione con la Fondazione Cariplo e Invitalia.   Per l’occasione, Nadella ha presentato 3 case history che evidenziano gli ottimi risultati ottenuti dalle startup nostrane in collaborazione con Microsoft,vale a dire BabyGoldrake, Melixa e HearthWatch. La prima è una startup formata da un personale molto giovane che si è cimentata nello sviluppo di un lettore di onde cerebrali finalizzato all’azionamento di giocattoli o altri dispositivi guidabili attraverso dispositivi elettrici. La seconda startup si è invece concentrata su un sistema di monitoraggio legato all’apicoltura, mentre la terza società ha finalizzato i propri sforzi nello sviluppo di un’applicazione capace di rilevare aritmie cardiache in vista di eventuali anomalie relative al battito del cuore.   Tre esempi che dimostrano come Microsoft punti forte alle startup innovative e all’imprenditoria giovanile, anche nel nostro Paese, ricco di talenti ma sempre povero di mezzi e risorse anche a causa di una forte burocratizzazione o di cattiva gestione. Fatto sta che la nuova Microsoft aperta a tutti piace a molti: non più chiusa in se stessa, ma con uno sguardo approfondito all’orizzonte, al futuro e all’innovazione in tutti i campi e accessibile a tutti: persone e sistemi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Satya Nadella, Nuove tecnologie

Leave a Reply