Kineca, la startup che aiuta a prevenire i danni causati dal terremoto. Ma come?

Ecco tutte le informazioni su Kineca, la startup canadese che si occupa di prevenire i danni causati dal terremoto. Ma come?

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
Ecco tutte le informazioni su Kineca, la startup canadese che si occupa di prevenire i danni causati dal terremoto. Ma come?

Kineca è una startup canadese, nata con lo scopo di prevenire i danni causati dal terremoto. Essa nasce in un contesto universitario e tra i suoi tecnici vi è anche un ingegnere nepalese che ha avuto la sfortuna di vivere in prima persona la tragedia dei terremoti in quanto la sua famiglia rimase coinvolta in un terribile sisma nel 2015 uscendone però indenne. Ma di che cosa si occupa esattamente tale startup?

Startup Kineca: di che cosa si occupa

La startup Kineca è nata nel 2011 a seguito della collaborazione tra Michael Montgomery, uno studente dell’Università di Ingegneria di Toronto ed il suo professore. Lo scopo di tale società è quello di individuare all’interno di un palazzo in cemento il posto esatto per inserire degli ammortizzatori vicoelastici. Questi sono degli strati di materiale molto simile alla gomma  che, inseriti all’interno di un edificio di altezza media, riescono ad assorbire l’energia vibrazionale  e la trasformano in calore. In questo modo la forza vibrazionale viene ridotta notevolmente e dirottata. Gli ammortizzatori, però, possono risultare utili anche quando ci sono delle forti raffiche di vento.

Startup Kinetica : l’apporto di Deepak Pant

Deepak Pant è un ricercatore nonché ingegnere nepalese entrato nel team di Kinetica dopo aver vissuto in prima persona il dramma del terremoto quando nel 2011 si trovava in Cina per studiare. La sua famiglia, poi, l’anno scorso, ed esattamente il 25 aprile, è sopravvissuta ad un terribile un terremoto in Nepal di magnitudo 7.8 che ha causato più di ottomila morti e la perdita di innumerevoli case.

Fin  dalla sua nascita, Kinetica ha avuto il contributo di diverse organizzazioni come l’Innovation and Partenersip che l’ha aiutata al mettere al sicuro i brevetti internazionali del progetto. La startup inoltre ha collaborato con alcune società che si occupano della fabbricazione degli ammortizzatori e di recente ha anche fatto un accordo con la Shanghai Lead Dynamics Engineering che promuoverà la loro tecnologia presso gli architetti, gli ingegneri ma anche proprietari di case in Cina.

per tutte le info sulle altre startup, leggi anche:

Apple acquisisce Gliimpse. Ma di cosa si occupa tale startup?

Startup culturali: ecco le date del road show per le imprese del Sud

Outfittery, la startup dello shopping maschile, come funziona? Chi sono i suoi investitori?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie