Iron Maiden vs Ion Maiden, la band attacca un videogioco

Finisce in tribunale la diatriba tra gli Iron Maiden e un videogame che porta "quasi" lo stesso nome della band.

di , pubblicato il
Finisce in tribunale la diatriba tra gli Iron Maiden e un videogame che porta

Si chiama Ion Maiden ed è un videogames uscito a febbraio 2018. Il suo nome richiama molto quello della storica band britannica, o quanto meno ne sono convinti gli stessi Iron Maiden che quindi hanno deciso di denunciare la 3D Realms, casa editrice del videogioco.

Iron Maiden attaccano videogioco

Non è una vera e propria accusa per plagio, ma in sostanza poco ci manca. Gli Iron Maiden nella fattispecie ritengono che il titolo del videogioco generi grossa confusione tra gli utenti, e portano a sostegno della loro tesi vari esempi raccolti sul web con giocatori che appunto commentavano il titolo credendo che fosse un gioco ufficiale della nota band heavy metal. Ecco uno scampolo della denuncia rilasciata al tribunale della California il 28 maggio da parte della holding che cura il gruppo britannico.

“L’appropriazione indebita del convenuto e l’uso di un’imitazione praticamente identica del marchio Iron Maiden crea un rischio di confusione tra i consumatori. I clienti che vedono il videogioco e la merce di Defendant sono suscettibili di credere che Iron Maiden sia in qualche modo affiliato con Defendant”.

Cosa chiedono in sostanza i Maiden a questo punto? Harris e soci vogliono un risarcimento di 2 milioni di euro e la cancellazione del dominio ionmaiden.com. In alternativa della cancellazione, chiedono, invece, il passaggio della proprietà di tale dominio nelle mani della band. Richiesta quest’ultima un po’ strana, che i Maiden vogliano a questo punto diventare proprietari gratis del gioco e renderlo quindi ufficiale guadagnandoci senza alcun esborso economico?

Potrebbe interessarti anche Skype per Web con condivisione schermo già disponibile per versione Preview

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.